Baby borseggiatore accoltellato sotto la metro

  • Roma

ROMA Avrebbe tentato di borseggiare la persona sbagliata, il rom di appena 11 anni (questa l’età dichiarata ai poliziotti) che ieri pomeriggio alla stazione Termini è stato accoltellato alla testa vicino ai tornelli della linea A della metropolitana. Un’aggressione avvenuta intorno alle 16, sotto gli occhi di decine di viaggiatori. A sferrare la coltellata, un pregiudicato 30 enne di San Basilio, la presunta vittima del furto.

Il minorenne, secondo il racconto dell'uomo, gli avrebbe sottratto il portafogli che all'interno custodiva circa 60 euro. Il 30enne si sarebbe accorto del borseggio, ingaggiando un inseguimento a piedi sotto la metropolitana. Il bambino, che ha un età apparente sotto i 12 anni, era in compagnia di un coetaneo, suo complice che è riuscito a fuggire. Le grida dell'uomo hanno messo in allerta due vigilantes in servizio tra i corridoi della metro. Le guardie giurate hanno bloccato Il bambino, e a quel punto la situazione sembrava sotto controllo. E invece, anche se il bambino non era più in condizioni di scappare, è stato raggiunto alle spalle dal 30 enne che lo ha ferito alla testa con un taglierino, per fortuna in modo non grave. Il minorenne, accompagnato al Policlinico Umberto I, se l'è cavata con qualche punto di sutura. Il 30enne , che ha precedenti per droga, è stato arrestato per lesioni dagli agenti del commissariato Viminale.

PAOLO CHIRIATTI

Articoli Correlati

"Chi ha oltraggiato Fulviosi è già condannato da sé"

Debora, vedova del ciclista derubato quando era morto: «Non provo odio»

A fuoco bus elettricoIndaga la Procura

Atac: «Decimo caso da inizio anno». Il mezzo appena rientrato in esercizio

Trovato chi rubòil portafogli al ciclista morto

Individuato chi rubò il portafoglio, prelevando col bancomat, poco dopo l'incidente mortale in via Tiburtina a Roma