Cassazione, Formigoni condannato a 5 anni e 10 mesi

  • formigoni

Condanna definitiva a 5 anni e 10 mesi per l'ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, accusato di corruzione nell'ambito della vicenda dei presunti fondi neri della fondazione Maugeri. Lo ha deciso la Cassazione, dopo oltre 4 ore di camera di consiglio. Ora la decisione della Suprema Corte sarà trasmessa alla procura generale di Milano per l'esecuzione della pena: Formigoni dovrà andare in carcere.

Il Pg. Rigettare il ricorso dell'ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, accusato di corruzione nell'ambito della vicenda dei presunti fondi neri della fondazione Maugeri e dell'ospedale San Raffaele, per il quale "è giusto il massimo della pena", aveva chiesto il sostituto pg della Cassazione Luigi Birritteri, nella sua requisitoria davanti ai giudici della sesta sezione penale chiamati a decidere sui ricorsi presentati dalle difese contro la sentenza emessa in appello a Milano nello scorso settembre, che aveva condannato Formigoni a 7 anni e 6 mesi di reclusione, con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, aumentando la pena che gli era stata inflitta in primo grado, pari a 6 anni. Un "imponente patto corruttivo" con "asservimento della funzione pubblica agli interessi della Maugeri" e "baratto della funzione", aveva rilevato il sostituto pg della Cassazione. 

Articoli Correlati

Formigoni è a BollateLa difesa chiede i domiciliari

Presentata istanza per i domiciliari. La difesa: "Ha 71 anni e la Spazzacorrotti non può essere applicata retroattivamente"