Arresti a Tor Bella Monaca Agenti accerchiati

  • Roma

ROMA Dall'inseguimento di una vettura con a bordo due uomini, poi fermati ed arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, all’arresto di due donne per spaccio di sostupefacenti. Tra i due momenti, il tentativo dei residenti di Tor Bella monaca di impedire ai poliziotti di arrestare i primi due.

Tutto è iniziato quando un’auto ha provato a seminare le volanti in servizio di prevenzione tra le strade di Tor Bella Monaca: alla fine F.N, di 24 anni ed un 17enne, entrambi cittadini romeni, dopo essere stati bloccati in via dell’Archeologia, sono stati arrestati. E qui è cominciato l’assedio da parte dei residenti della zona che, radunatisi intorno alla vettura della polizia e a quella che era stata intercettata e bloccata, hanno provato, senza riuscirci, ad impedire l’arresto dei due. Un agente ha estratto la pistola d’ordinanza per tenere a distanza un ragazzo che si era avvicinato urlando improperi e minacce. Sul posto sono arrivate altre pattuglie, i poliziotti hanno allontanato la gente e i due uomini sono stati portati via.

Gli accertamenti successivi hanno permesso di proseguire l’attività investigativa con una perquisizione domiciliare a casa di L.G, una 54enne originaria di Nuoro che risultava essere la proprietaria della macchina guidata dal 24enne. Prima di salire nell’abitazione della donna, l’attenzione di Condor, il cane antidroga della pattuglia di agenti cinofili, era stata attratta da un furgone parcheggiato nei pressi della casa. Nel corso della perquisizione domiciliare, è stato rinvenuto, in possesso della figlia della 54enne e identificata per F.E., romana di 29 anni, un mazzo di chiavi: tra queste, è stata trovata quella che apriva il furgone dove erano custoditi 650 grammi di marijuana ed un revolver Smith & Wesson calibro 38 special, risultato rubato.

Articoli Correlati

"Chi ha oltraggiato Fulviosi è già condannato da sé"

Debora, vedova del ciclista derubato quando era morto: «Non provo odio»

A fuoco bus elettricoIndaga la Procura

Atac: «Decimo caso da inizio anno». Il mezzo appena rientrato in esercizio

Trovato chi rubòil portafogli al ciclista morto

Individuato chi rubò il portafoglio, prelevando col bancomat, poco dopo l'incidente mortale in via Tiburtina a Roma