Tria: "Prematuro parlare di manovra correttiva"

  • economia

E' "alquanto prematuro esprimersi su un'eventuale manovra correttiva" a poco più di due mesi dal confronto con le istituzioni Ue che hanno valutato positivamente la manovra di bilancio 2019". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, rispondendo al question time. "Nel prossimo Def si aggiorneranno le previsioni economiche alla luce dei dati finali di contabilità nazionale e il consuntivo di finanza pubblica. L'aggiornamento porterà a una valutazione e alla verifica dei saldi che saranno oggetto di consueto confronto con la Commissione europea".

Margini. I "margini di riserva" per garantire il rispetto degli obiettivi programmatici dei conti pubblici "al momento paiono più che sufficienti", ha detto il ministro. Che ha ricordato: "Gli obiettivi di finanza pubblica, alla luce delle regole nazionali ed europee, sono definiti in termini di variazione dell'indebitamento netto strutturale, ovvero depurato dagli effetti del ciclo e delle misure una tantum".     "A ulteriore garanzia rispetto agli obiettivi di finanza pubblica - ha spiegato il ministro - la legge di bilancio contiene un'apposita disposizione di monitoraggio dei conti pubblici per il 2019. Sono accantonate e rese disponibili risorse per un importo complessivo pari a 2 miliardi di euro. Il monitoraggio degli andamenti tendenziali di finanza pubblica è aggiornato entro il mese di luglio. Qualora da tale monitoraggio gli andamenti tendenziali risultino coerenti con il raggiungimento degli obiettivi programmatici per l'esercizio 2019, valutati al netto delle maggiori entrate derivanti da operazioni dismissioni di immobili pubblici, gli accantonamenti - ha concluso - con delibera del Consiglio dei ministri e su proposta del ministro dell'Economia possono essere resi disponibili".

Articoli Correlati

Ocse, rallentamento fortein Germania e in Italia

L'Ocse continua a vedere segnali di rallentamento dell'economia

A marzo torna a calarela produzione industriale

Nel I trimestre incremento dell'1%. Ma a marzo calo dello 0,9% rispetto a febbraio

Pil +0,2% in primi 3 mesiRecessione scongiurata

Tria: "La previsione di crescita annuale può essere superata"