La Ue avverte le imprese "Preparatevi ai controlli"

  • Brexit

Le imprese europee devono "prepararsi ai controlli e alle verifiche delle merci che dovranno essere introdotti nei flussi commerciali tra l'Ue e il Regno Unito" in caso di Brexit senza accordo. Lo ha detto il commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, sottolineando che "il rischio di un'uscita senza accordo aumenta nel momento in cui ci si avvicina al 29 marzo". I controlli sulle merci sono "la chiave per proteggere i nostri consumatori e il nostro mercato interno. Molto dipende dalla capacita' delle imprese che commerciano con l'Ue di mettersi al passo con la normativa doganale, che in caso di uscita senza accordo si applichera' fin dal primo giorno", ha spiegato in una nota Moscovici, che ha anche il portafoglio delle dogane. Oggi la Commissione ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per le imprese, in particolare le Pmi, intenzionate a mantenere rapporti commerciali con il Regno Unito dopo il 30 marzo sugli interventi necessari per agevolare per quanto possibile la transizione e evitare gravi perturbazioni. Le imprese sono invitate a valutare se dispongono della capacita' tecnica e umana necessaria per adempiere alle procedure e alla normativa doganali, ad esempio in materia di norme di origine preferenziali. Inoltre, la Commissione consiglia alle imprese di ottenere le varie autorizzazioni e registrazioni doganali necessarie se il Regno Unito e' parte della loro catena logistica. Infine, secondo l'esecutivo Ue, le imprese dovrebbero interpellare l'autorita' doganale nazionale per verificare se siano opportuni altri preparativi. 

Articoli Correlati

Settimana crucialeper Theresa May

Massima incertezza in Gran Bretagna, con la premier sempre più in bilico

Le firme anti Brexitoltre quota 4 milioni

Decine di migliaia di persone in piazza a Londra per chiedere un nuovo referendum su Brexit

Petizione contro Brexit:una valanga di firme

Superate le 700mila firme: secondo la legge, il Parlamento deve aprire un dibattito su quelle che superano le 100 mila