Ha abusato della figlia per anni: militare in carcere

  • Roma

ROMA Quando gli agenti della polizia locale di Anzio lo hanno raggiunto sul posto di lavoro e gli hanno notificato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per aver abusato sessualmente della figlia minorenne, si è chiuso nel silenzio. L'uomo, un militare di stanza ad Anzio e residente nell'agro Pontino, avrebbe abusato per cinque anni della sua bambina, oggi 16enne.

È stata la ragazza a raccontare le violenze nelle mura domestiche, quando andava a trovare il padre per periodi più o meno lunghi (i genitori sono separati). Fatti ricostruiti soprattutto attraverso le audizioni protette in tribunale.

Ora il militare è stato trasferito nel carcere di Velletri (nella foto), l'ordinanza è stata firmata dal gip Ilaria Tarantino. In attesa degli sviluppi giudiziari, l'Esercito ha già preso provvedimenti, avviando tutte le procedure per la sua sospensione immediata. Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, ha espresso «a nome suo e di tutti gli appartenenti alle Forze Armate la piena vicinanza e la solidarietà alla giovane che ha denunciato le violenze». «Un soggetto del genere non è degno di indossare l’uniforme, né di essere chiamato uomo». Ha dichiarato il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta.

Articoli Correlati

Trovato chi rubòil portafogli al ciclista morto

Individuato chi rubò il portafoglio, prelevando col bancomat, poco dopo l'incidente mortale in via Tiburtina a Roma

Deborah è liberaPer i pm si è difesa

La ragazza ai giudici: «Era mio padre, gli volevo bene»

MonterotondoLa solidarietà a Deborah

Il caso dell’uomo ucciso dalla figlia. Il sindaco: «Ce lo aspettavamo»