Dopo Moody's taglia Fitch Crescita 2019 ad appena 0,3%

  • economia

L'agenzia di rating Fitch taglia le stime di crescita dell'Eurozona nel 2019 dall'1,7% all'1% spiegando che "negli ultimi mesi i dati sull'attività economica dell'area si sono deteriorati in modo più deciso che in altre parti del mondo". L'Italia è il Paese che frena di più, con le stime sul Pil che passano dall'1,1% allo 0,3%, assieme alla Germania dall'1,7% a sotto l'1%. Per la Francia dall'1,7 all'1,4% e per la Spagna dal 2,3 al 2,1%. Il taglio arriva dopo quello analogo annunciato da Moody's che prevede per l'Italia uno scarno Pil tra 0 e 0,3%.

Bce. "Il deterioramento delle prospettive di crescita e il calo delle aspettative di inflazione potrebbero spingere la Banca centrale europea a considerare il riavvio degli acquisti di asset, cioè il Qe", sottolinea l'agenzia di rating.    "Ci aspettavamo già che la Bce ritardasse l'inizio della sua normalizzazione delle politiche, sia in termini di tassi di interesse che di riduzione del bilancio, ma ora crediamo che" l'Istituto "prenderà seriamente considerazione il riavvio degli acquisti di asset relativamente presto", ha spiegato Robert Sierra, Director del team Economics di Fitch.  

Articoli Correlati

Investimenti in Africase ne parla con Istud

La Cina, l'area del Medio Oriente, l'Africa e l'Italia: se ne parla a Milano con Istud

Ocse, gelata sull'Italia"Recessione, 2019 al -0,2%"

Ocse rivede al ribasso le stime sul Pil italiano per il 2019: chiuderà a -0,2%

Pil 2018 rivisto a ribassoDebito torna a salire da 4 anni

La stima di crescita per il 2018 abbassata al +0,9%. Debito al 132,1% del Pil. Sale la disoccupazione giovanile