Ma senza glutine è più salutare?

  • sani fake

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità www.issalute.it

In assenza di patologie che giustifichino l’eliminazione dalla dieta di cibi contenenti glutine, è consigliabile consumare tali cibi per non privarsi dei nutrienti in essi contenuti. La celiachia è una forma di intolleranza permanente al glutine che provoca la distruzione dei villi intestinali, con conseguente malassorbimento intestinale: l’intestino non è più in grado di assorbire ferro, minerali, grassi e vitamine. Per un celiaco, una dieta priva di glutine è fondamentale per evitare di sviluppare gravi carenze nutrizionali. Al contrario, in assenza di una diagnosi di celiachia, privarsi di cibi contenenti glutine non è consigliato.  Rimuovere infatti dalla propria dieta cereali come frumento, orzo e farro, significa privarsi non solo delle principali fonti di carboidrati complessi, ma anche dei minerali, delle vitamine, delle proteine e delle fibre alimentari in essi contenuti. Utilizzare prodotti “gluten-free” senza necessità porta con sé qualche inconveniente anche per la linea, dal momento che sono addizionati di grassi e quindi più calorici.

Articoli Correlati

Vero che la birrafa produrre più latte?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità www.issalute.it

Ma poche sigarettefanno male?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

Le medicine alternativesono più sicure?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità