Ma senza glutine è più salutare?

  • sani fake

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità www.issalute.it

In assenza di patologie che giustifichino l’eliminazione dalla dieta di cibi contenenti glutine, è consigliabile consumare tali cibi per non privarsi dei nutrienti in essi contenuti. La celiachia è una forma di intolleranza permanente al glutine che provoca la distruzione dei villi intestinali, con conseguente malassorbimento intestinale: l’intestino non è più in grado di assorbire ferro, minerali, grassi e vitamine. Per un celiaco, una dieta priva di glutine è fondamentale per evitare di sviluppare gravi carenze nutrizionali. Al contrario, in assenza di una diagnosi di celiachia, privarsi di cibi contenenti glutine non è consigliato.  Rimuovere infatti dalla propria dieta cereali come frumento, orzo e farro, significa privarsi non solo delle principali fonti di carboidrati complessi, ma anche dei minerali, delle vitamine, delle proteine e delle fibre alimentari in essi contenuti. Utilizzare prodotti “gluten-free” senza necessità porta con sé qualche inconveniente anche per la linea, dal momento che sono addizionati di grassi e quindi più calorici.

Articoli Correlati

Zucchero: è megliose è di canna?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

L'acqua del rubinettofa venire i calcoli?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

La frutta va mangiatasolamente ai pasti?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità