Caccia a 100 giovani nel settore oil & gas

  • Lavoro

Caccia a 100 giovani laureati e diplomati in discipline tecnico/ingegneristiche, da assumere nei prossimi due anni ed impiegare in alcuni dei più importanti progetti al mondo per il settore oil & gas: dal Mozambico al Canada, passando per la Germania ed il Medio Oriente. È questo l’ambizioso progetto “Bonatti 100’s” presentato dall’azienda di Parma, solutions provider per i servizi di ingegneria, costruzione e operation & maintenance nel settore dell’oil & gas. “Stiamo cercando i 100 profili che costruiranno il futuro della nostra azienda, oltre che il loro percorso lavorativo” spiegano da Bonatti. 

Africa, Medio Oriente, Asia centrale e Nord America. Tra le caratteristiche ideali dei candidati che Bonatti selezionerà collaborando con il colosso del recruitment Adecco, spicca la disponibilità ad essere da subito impiegati nelle aree operative di Africa, Medio Oriente, Asia centrale e Nord America. Naturalmente, saranno necessari la padronanza della lingua inglese e dei principali tools informatici, mentre la conoscenza di altre lingue straniere costituirà un titolo preferenziale.

Oil company. Bonatti opera in 4 continenti e conta su un organico di circa 10.000 persone: i suoi clienti sono le principali oil company del mondo. Le persone selezionate verranno inserite con assunzione diretta nelle varie funzioni aziendali.

​GIORGIA BONDANINI

 

Articoli Correlati

Occupazione, male giovaniCrollo per gli autonomi

Il tasso di disoccupazione resta stabile al 9,8%, male i giovani e gli autonomi

Lavoro, il robotspaventa sempre di più

Rapporto Censis: sette milioni di italiani temono di perdere il lavoro a causa dele nuove tecnologie

Le mamme e il lavoro,in Italia tasso solo al 57%

Il tasso di occupazione delle madri tra 25 e 54 anni che si occupano di figli piccoli o parenti non autosufficienti è del 57% a fronte dell'89,3% dei padri