Da solo sulla provinciale abbandonato bimbo di 8 anni

  • TORINO

È di abbandono di minore l’accusa per i genitori del piccolo di 8 anni che è stato trovato dalla polizia municipale di Carmagnola mentre camminava al freddo sulla provinciale 128. Era l'antivigilia di Natale: il bambino era solo, perché, come ha riferito ai vigili, «la mamma non mi vuole più» e stava cercando dei parenti. Ora è in una comunità. «Il bambino - spiega la sindaca Ivana Gaveglio - è in una casa protetta, in molti hanno dato il loro aiuto. Sta bene, è tranquillo e molto tenero». Gli agenti sono riusciti a risalire al suo atto di nascita, in un comune del Casertano. La mamma, 38enne bosniaca, è stata rintracciata in un campo nomadi nel Chierese dove convive in una roulotte con il compagno. Ha ribadito di non voler prendere con sé il bambino e che stava con i nonni; il padre del bambino, invece, risiede nel Casertano e gli agenti non sono riusciti ancora a contattarlo. Per entrambi è scattata la denuncia per abbandono di minore. Resta il mistero su come abbia fatto il bambino a trovarsi sulla strada di Carmagnola, anche perché non sono stati ancora rintracciati i parenti che, come raccontato dal piccolo, vivrebbero in zona.
CRISTINA PALAZZO

 

Articoli Correlati

Tre arresti per i pacchiesplosivi del 2017

I plichi erano indirizzati ai pm Rinaudo, Sparagna, e al direttore generale del Dap, Consolo. Confermata la pista anarchica

Sicurezza: scattail piano integrato

Tavolo in prefettura: più telecamere nelle zone a rischio. Si parte da Aurora e Barriera

Gelo invernale e il Po continua a salire

In montagna è tornata la neve