Con i Tre Allegri Ragazzi tra sogni e caramelle

  • Tre Allegri Ragazzi Morti

MILANO Un nome, una garanzia. Di una musica diversa, stimolante, senza compromessi, lontana mille miglia dal pop di consumo. I Tre Allegri Ragazzi Morti, storica band di Pordenone e veterani della scena indipendente, sono in giro da una vita ma non hanno ancora perso la voglia di graffiare e sorprendere col loro sound, che da qualche tempo s’è arricchito di contaminazioni diverse. E domani Davide Toffolo e soci celebreranno il nuovo cd “Sindacato dei sogni”, in uscita venerdì e anticipato dai singoli “Caramella” e “Bengala”, con una grande festa di presentazione al Santeria Social Club, ore 21.30. Ed è già tutto esaurito. Nel frattempo è da poco in circolazione un altro pezzo, “Calamita”, dal ritmo Anni ‘60 e con un accattivante giro di chitarre, corredato da uno psichedelico video “tutorial” su come ballare il brano a cura della star di Instagram Harleen Hiromy Araniva.

Nell’attesa al Circolo Ohibò arriva stasera Dave Muldoon, cantautore americano residente nel nostro Paese dal 2000: in scaletta l’ultimo cd “Smoke Steel And Hope” (ore 21, euro 5 con tessera Arci; in apertura  Milo Scaglioni). Al Blue Note, invece, ascolteremo il jazz dell’Ambrose Akinmusire Quartet, capitanato dal giovane omonimo trombettista (ore 21 e 23, da euro 18), mentre allo Spirit de Milan, per i Rock Files Live! di LifeGate, si terrà una serata fra rock e cinema con Belladonna e Sulutumana (ore 22, ingresso libero con iscrizione su www.lifegate.it).

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Tre Allegri Ragazzi Morti

Tra rock alternativoe folk-pop

Tre Allegri Ragazzi Morti saranno al Carroponte per “All You Need Is Live 2019”, la festa di Radio Popolare, con tanti altri ospiti (foto Magliocchetti)
Tre Allegri Ragazzi Morti

Tre Allegri Ragazzi Mortitra classici e rivisitazioni

Il trio alla Salumeria della Musica in un live acustico, da cantare a squarciagola