Piatek, finalmente Milan Marcelo, occhiolino alla Juve

CALCIO Ieri è stato il giorno del matrimonio annunciato tra il Milan e Krzysztof Piatek: al Genoa andranno 35 milioni (più bonus) e nessuna contropartita tecnica. Gattuso avrà quindi a disposizione il nuovo centravanti fin da sabato, quando a San Siro arriverà il Napoli. Per Preziosi, una plusvalenza non male: dai 5 milioni scarsi spesi sette mesi fa ai 35 odierni.

INTER. I ‘cugini’, in dubbio sul riscatto di Vrsaljko (17,5 milioni da versare all’Atletico), sarebbero sulle tracce dell’olandese Steven Bergwijn, ammirato in Champions contro il PSV: su di lui pare ci sia anche lo United. Il rischio è che la valutazione schizzi a 30 milioni.

JUVENTUS. In Spagna sono certi che Marcelo abbia chiesto al Real di liberarlo nel caso in cui i bianconeri lo cerchino la prossima estate: grande amico di Ronaldo, sarebbe una bella opzione in più per la fascia sinistra, dove al momento resiste la candidatura Darmian. Benatia intanto spinge per andare via, magari per una squadra della Ligue 1.

ROMA. Monchi vorrebbe subito Gianluca Mancini, difensore dell'Atalanta già prenotato per giugno: la proposta è prestito di 18 mesi con obbligo di riscatto sui 25 milioni. Nell'affare potrebbe entrare anche Defrel, in uscita dalla Samp dopo l’arrivo di Gabbiadini: da Bergamo però nicchiano.

LAZIO. Giovanni Di Lorenzo, terzino destro classe 1993 dell’Empoli, a Cagliari, piace sempre più a Tare: più fattibile lui di Zappacosta, ma per meno di 10 milioni non se ne farà nulla.

TORINO. Mentre pensano se accettare il ‘rischio’ Jesé (classe 1993, esterno offensivo ex Real Madrid, fermo da un anno al Psg), i granata hanno intanto chiuso per Belkheir, 20enne attaccante franco-algerino cresciuto nei settori giovanili di Verona e Inter per poi passare nello scorso agosto al Brescia, in serie B.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Zaniolo sull'ingaggiorassicura i tifosi

Il giovane talento rettifica le dichiarazioni equivoche rese dopo il match con la Fiorentina

Il ds Ausilio verso RomaTavecchio: «Conte torna»

Il dirigente dell'Inter dovrebbe accasarsi in giallorosso. L'ex n°1 Figc: «Conte vuole tornare in Italia»

Scambio Icardi Dybala?Il piano B dell'Inter è Dzeko

Scambio pazzo Icardi-Dybala? Si può fare: ma il piano “B” del club nerazzurro è il bomber giallorosso