La Germania "molla" la missione Sophia

  • Migranti

La Germania sospende la partecipazione all’operazione Sophia, lo spiegamento navale Ue per contrastare la tratta di esseri umani attraverso il Mediterraneo. Dopo il dispiegamento della fregata Augusta che resta fino a febbraio davanti alle coste libiche, come da programma, nessun’altra nave parteciperà, e la nave ausiliaria per i rifornimenti Berlin per ora non verrà inviata nel Mediterraneo, contrariamente al previsto. La Germania continuerà a essere rappresentata da dieci soldati alla sede della missione. A quanto scrive la Sueddeutsche Zeitung, «il retroscena della decisione è anche  la dura attitudine del governo populista italiano con la resistenza a far scendere a terra nei porti italiani i profughi salvati in mare». «La missione Sophia aveva come mandato di far sbarcare tutti gli immigrati solo in Italia e così ha fatto, con 50.000 arrivi nel nostro Paese. Se qualcuno si fa da parte, per noi non è certo un problema», ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Intanto a Castelnuovo diPorto, presso Roma, è cominciato il trasferimento dei migranti dal Cara. 
Italia e Francia
Intanto resta alta la tensione fra roma e Parigi. Luigi Di Maio tiene il punto. Matteo Salvini esce allo scoperto e fa da spalla all’alleato di governo, rincarando, con accuse ancora più dure, le critiche alla Francia. Giuseppe Conte prova a smorzare le tensioni con Parigi. Il giorno dopo la convocazione da parte del governo francese dell’ambasciatore italiano per protestare dopo le frasi di Di Maio che ha sostanzialmente accusato Parigi di impoverire l'Africa, Conte ha sostenuto che, «in un momento in cui l'Europa sta attraversando una fase particolarmente critica, schiacciata sotto il peso dei flussi migratori e incapace di esprimere una strategia politica condivisa e solidale, è legittimo interrogarsi sull’efficacia delle politiche globali che stiamo perseguendo sia a livello di Unione Europea sia a livello di Stati singoli». Ma, ha poi aggiunto, «questo non vuol dire mettere in discussione la nostra storica amicizia con la Francia, né tantomeno con il popolo francese». 
Francia e Germania
Ad Aquisgrana Merkel e Macron hanno siglato un nuovo trattato franco-tedesco di amicizia e collaborazione, «per la Ue contro i populismi».

Articoli Correlati

Rackete, ricorso Procuraper la convalida di arresto

La Procura di Agrigento farà ricorso alla Corte di Cassazione contro la mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete

Parigi premia Racketee dona soldi alle ong

Migranti, a Carola Rackete la massima onorificenza concessa dal sindaco di Parigi. Anche 100mila euro a Sos Mediterranée

Italia e Malta alla Ue"Sui migranti serve strategia"

Risolti i casi delle navi Alexis e Alan Kurdi, ma con uno strascico di polemiche e scontri