Mr. Rain in concerto tra pop e hip hop

  • Milano/Musica

MILANO È un piccolo grande fenomeno rap, un artista che s'è fatto da solo e ha rifiutato l'importante vetrina promozionale di X Factor in nome della libertà artistica. Una scelta che pare abbia portato bene al bresciano Mr. Rain, che nel corso del tempo e grazie al web, s'è creato uno zoccolo duro di fan in forte ascesa. 

Classe 1991, si appassiona alla musica ascoltando i pezzi di Eminem e della scena hip hop nazionale ed estera del periodo, per poi cominciare a scrivere i propri pezzi e a pubblicare una serie di lavori autoprodotti.

Domani all'Alcatraz (ore 21, euro 23), per il tour “Giorni di pioggia”, presenterà “Butterfly Effect 2.0”, nuova versione dell'album uscito un anno fa, che conferma il suo stile hip hop contaminato con melodie pop.

In scaletta singoli vincenti come “Ipernova”, “I grandi non piangono mai” e “Carillon”. Tra i momenti clou, “Un domani”, con Annalisa ospite speciale sul palco. 

Intanto stasera al Piccolo Teatro Strehler, in apertura della XXI edizione di Orchestra Senza Confini,  concerto Symphonic Bop (ore 21, euro 18) con gli svizzeri del trio Vein, formazione di Basilea che porta nel jazz materiali, strutture e colori provenienti dal mondo della musica classica. Con loro anche la Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra.

Al Sisal Wincity di piazza Diaz 7, alle 20.30,  concerto gratuito per Blue Note Off con l’inedito duo Felice Clemente & Carlo Uboldi, veterani del jazz italiano, rispettivamente sax soprano e piano. 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Mogol racconta Battistial Teatro Dal Verme

Questa sera di scena “Emozioni. Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti” per svelare i segreti dei brani più noti

Il pop-punk dei Sum 41 al Lorenzini District

Domani sera la band presenterà dal vivo l’album “Order in Decline” uscito lo scorso luglio

Melanie Martineza tutto pop

Domani al Lorenzini District presenterà i brani tratti dall’ultimo album “K-12”