La Juve torna a +9 Chievo archiviato: 3-0

  • Campionato

CALCIO Due gol nel primo tempo, tanto per non dare a nessuno l’illusione di poter scivolare sulla classica buccia di banana. Contro il Chievo, poi battuto 3-0 grazie anche a un gol nel finale di Rugani, la Juventus fa quel che deve nonostante un rigore sbagliato da Ronaldo (il 22esimo su 126 tirati) a inizio ripresa: mette in fretta la partita in discesa grazie al primo gol stagionale di Douglas Costa, la controlla e già prima di metà gara la archivia grazie a un colpo di biliardo di Emre Can, arrivato per di più dopo 28 passaggi di fila. E se fino a quel momento il Chievo aveva fatto il proprio dovere, non si poteva fare altro che prendere atto dell’inevitabile superiorità dei campioni d’Italia. Risultato: Napoli respinto a meno nove e Signora padrona del vapore.

Era del resto difficile aspettarsi altro: troppo ampia la differenza dei valori in campo, trattandosi della prima contro l’ultima in classifica. Per di più, dopo la strigliata preventiva di Allegri (“quando gli avversari sono in difficoltà, bisogna ucciderli”), i bianconeri non avrebbero potuto fallire: già omaggiati per la seconda volta del mancato ritiro prepartita, dovevano dimostrare al proprio allenatore di avere recepito il messaggio. E se per una volta CR7 ha fallito – era peraltro rimasto a secco già all’andata, contro i clivensi – ci hanno pensato i gregari a garantire i tre punti: la forza delle grandi squadre si vede anche in questi casi.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016

Inter, tegola BrozovicBallottaggio Toro-Icardi

Il problema muscolare rimediato contro l'Atalanta terrà il croato fuori dalle sfide a Frosinone e Roma. E forse anche contro la Juve

Candela: «Zaniolosia grato di essere alla Roma»

L'ex terzino giallorosso legge il momento dei suoi ex compagni. E parla anche di Totti e De Rossi