Il 4° posto (per ora) è tutto del Milan

  • Campionato

CALCIO Il Milan si lascia alle spalle la sconfitta in Supercoppa e l’addio di Higuain. Vince 2-0 a Marassì contro il Genoa e vola al 4° posto. In classifica i rossoneri salgono a quota 34, un punto in più della Roma e 2 più della Lazio. Il Genoa resta fermo in 14esima posizione con 20 punti. Certo, la partita per la qualificazione alla Champions League è tutta aperta: il prossimo turno si giocheranno partite-Chiave come Lazio-Juve, Milan-Napoli e Atalanta-Roma. Ma Donnarumma, ieri protagonista, esulta: «Intanto questa è andata. Abbiamo vinto una grandissima partita, soffrendo tutti insieme». A decidere il match le reti, nella ripresa, di Borini e Suso. 

Dopo un avvio a ritmi lenti, è stato il Genoa a farsi pericoloso per primo, anche se l’occasione più ghiotta, alla fine della prima frazione di gioco, tocca a Paquetà, con un gran tiro al volo, su corta respinta della difesa, che colpisce il palo esterno. Il Milan parte meglio nella seconda frazione e va vicino al vantaggio due volte con Borini. Lo stesso che, al 27’, sblocca il match sfruttando, solo soletto davanti all’area piccola, un cross di Conti dal fondo.  Alla mezz'ora, Donnarumma devìa sulla traversa una botta di Veloso da fuori area, ma al 38' arriva il bel diagonale di Suso che vale il raddoppio e chiude il match.n Questione Piatek: Perinetti, dg del Genoa, ha detto che «nelle prossime 48 ore si definirà la cosa, in un modo o nell’altro...».

METRO

Articoli Correlati

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016

Inter, tegola BrozovicBallottaggio Toro-Icardi

Il problema muscolare rimediato contro l'Atalanta terrà il croato fuori dalle sfide a Frosinone e Roma. E forse anche contro la Juve

Candela: «Zaniolosia grato di essere alla Roma»

L'ex terzino giallorosso legge il momento dei suoi ex compagni. E parla anche di Totti e De Rossi