Juve, non fare scherzi Allegri "teso" per il Chievo

  • Campionato

CALCIO Prima contro ultima in classifica: Juve-Chievo, stasera allo Stadium. Bianconeri che nel girone di andata, concluso prima della sosta, hanno raccolto 17 vittorie e due pareggi, clivensi con 11 punti anche se in realtà ne figurano soltanto 8 a causa della penalizzazione da scontare. E’ chiaro che tutto può sempre accadere, come si dice in questi casi, ma davvero grossi dubbi su come finirà il posticipo non ce ne sono: Chiellini e compagni sono la squadra che per più minuti è stata in vantaggio in questo campionato (919’), al contrario del Chievo che è rimasta avanti nel punteggio per soli 92’. “Dobbiamo prendere il campionato seriamente – ha avvertito Allegri -. Il Chievo, con Di Carlo in panchina, ha ottenuto cinque pareggi, una vittoria e una sconfitta: ci crederà fino all'ultimo. Noi non dobbiamo dare possibilità agli avversari: quando stanno per morire, dobbiamo ucciderli. Conta andare in campo e vincere”. Metafora un po’ forte, ma rende l’idea. Ronaldo sarà ovviamente titolare al centro dell’attacco, magari stimolato dal fatto di essere stato raggiunto dal (per lui) sconosciuto Zapata in testa alla classifica cannonieri a quota 14 reti.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016

Inter, tegola BrozovicBallottaggio Toro-Icardi

Il problema muscolare rimediato contro l'Atalanta terrà il croato fuori dalle sfide a Frosinone e Roma. E forse anche contro la Juve

Candela: «Zaniolosia grato di essere alla Roma»

L'ex terzino giallorosso legge il momento dei suoi ex compagni. E parla anche di Totti e De Rossi