Juve, non fare scherzi Allegri "teso" per il Chievo

  • Campionato

CALCIO Prima contro ultima in classifica: Juve-Chievo, stasera allo Stadium. Bianconeri che nel girone di andata, concluso prima della sosta, hanno raccolto 17 vittorie e due pareggi, clivensi con 11 punti anche se in realtà ne figurano soltanto 8 a causa della penalizzazione da scontare. E’ chiaro che tutto può sempre accadere, come si dice in questi casi, ma davvero grossi dubbi su come finirà il posticipo non ce ne sono: Chiellini e compagni sono la squadra che per più minuti è stata in vantaggio in questo campionato (919’), al contrario del Chievo che è rimasta avanti nel punteggio per soli 92’. “Dobbiamo prendere il campionato seriamente – ha avvertito Allegri -. Il Chievo, con Di Carlo in panchina, ha ottenuto cinque pareggi, una vittoria e una sconfitta: ci crederà fino all'ultimo. Noi non dobbiamo dare possibilità agli avversari: quando stanno per morire, dobbiamo ucciderli. Conta andare in campo e vincere”. Metafora un po’ forte, ma rende l’idea. Ronaldo sarà ovviamente titolare al centro dell’attacco, magari stimolato dal fatto di essere stato raggiunto dal (per lui) sconosciuto Zapata in testa alla classifica cannonieri a quota 14 reti.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Inter all'ultimo respiroIn Champions con la Dea

Nerazzurri milanesi e orobici nell'Europa maggiore. Quanta sofferenza a San Siro contro l'Empoli, però. Amarezza Milan, pur vittorioso con la Spal

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri