Brexit, lunedì arriva il “piano B” della May

  • Brexit

GB Lunedì la premier inglese, Theresa May, presenterà in Parlamento una dichiarazione e una mozione sui prossimi passi del governo britannico nel percorso di uscita dall’Ue. La mozione sarà poi discussa dai deputati martedì 29 gennaio. La premier è determinata a rimanere ferma sui suoi principi: niente richiesta di proroga della Brexit, niente unione doganale e no ad un secondo referendum. Ma un salvagente per la May potrebbe arrivare proprio dal Parlamento. La prossima settimana - ha annunciato il cancelliere dello Scacchiere, Hammond - verrà presentata una proposta di legge che spingerà verso una richiesta di prolungamento dei termini dell’articolo 50. Il governo, ha assicurato Hammond, non si opporrà a questa mozione che rappresenta «l’ultimo argine ad un’uscita caotica dall’Ue». Intanto il leader dei laburisti, Jeremy Corbyn, apre all’ipotesi referendum bis e rifiuta il dialogo con la premier «sino a quando non avrà escluso l’ipotesi no deal».

METRO

Articoli Correlati

Londra convoca le elezioniper le Europee

Spera di annullarle entro il 22 maggio se la Brexit sarà conclusa

Brexit, May tenta CorbynUe: «Data resta 12 aprile»

Incontro «positivo ma non risolutivo» tra la premier e il leader dei laburisti

Brexit, ultimi 10 giorniper evitare il “no deal”

Theresa May punta ad un nuovo rinvio e chiede il sostegno delle opposizioni