Il "no deal" ci costerebbe 3 miliardi solo per il food

  • Brexit

Una Brexit senza accordo  avrebbe effetti negativi sugli scambi commerciali e colpirebbe in modo diretto l'Italia, per la quale il Regno Unito rappresenta il quarto mercato di sbocco per le esportazioni agroalimentari complessive e il terzo all'interno dei confini comunitari.  L'export di cibo e bevande Made in Italy verso il Regno Unito vale più di 3,3 miliardi di euro.

Vino. Circa un quarto del totale dei prodotti italiani venduti Oltremanica (24% per un fatturato superiore a 810 milioni di euro) è rappresentato dal vino. Ogni 100 bottiglie Made in Italy vendute nel mondo, ben 14 finiscono sulle tavole britanniche. Di assoluto rilievo anche il nostro export verso Londra di ortofrutta trasformata (13%) e ortofrutta fresca (4%), così come dei prodotti da forno e farinacei (11%). 

 

Articoli Correlati

Londra convoca le elezioniper le Europee

Spera di annullarle entro il 22 maggio se la Brexit sarà conclusa

Brexit, May tenta CorbynUe: «Data resta 12 aprile»

Incontro «positivo ma non risolutivo» tra la premier e il leader dei laburisti

Brexit, ultimi 10 giorniper evitare il “no deal”

Theresa May punta ad un nuovo rinvio e chiede il sostegno delle opposizioni