Higuain verso il Chelsea con il Milan divorzio vicino

  • Calcio

CALCIO Higuain e Milan, il lungo addio.  Prima è stato improvvisamente assente alla foto di gruppo, in hotel assieme al principe Abdulaziz bin Turki Al-Faisal, presidente dell’autorità per lo sport saudita. Non una foto banale, visto che nel gruppo c’era tutto l’universo milanista,  compresi il presidente Scaroni e l’a.d. Gazidis. Poi ha avuto «una linea di febbre». Quindi nella partita più importante dell’anno per il Milan è finito dritto in panchina, sostituito in campo da Cutrone. Diciamo la verità: la vicenda Higuain poteva essere gestita meglio. La verità è che nel bakstage di Juventus Milan si è lavorato febbrilmente al trasferimento del Pipita a Londra, con Leonardo rimasto in sede a Milano, in via Aldo Rossi, attaccato al telefono sulle tracce del polacco Krzystof  Piatek del Genoa e la trattativa per portare il Pipita alla corte di Maurizio Sarri a Londra che invece decollava sull’asse tra Torino (la Juventus è la proprietaria del cartellino) e Chelsea. La formula sarà quella del prestito per 18 mesi e si stanno ora solo limando i dettagli. Quanto all’arrivo di Piatek, l’incontro tra Leonardo e Preziosi ci sarà oggi: il West Ham ha già messo sul piatto 30 milioni.

Articoli Correlati

L'Inter avanti4-0 al Rapid Vienna

Superato il turno di Europa League con gol di Vecino, Ranocchia, Perisic e Politano

Il ringhio di Gattuso"Milan non si distragga con l'Empoli"

Per il mister a San Siro una partita importante per non fermare la corsa Champions

Juventus a Bolognaper smaltire l'Atletico

Venti giorni per preparare la rimonta in Champions League