Due ruote: meno incidenti ma resta l'emergenza buche

  • Roma

ROMA Dal 2010 gli incidenti che hanno coinvoltomoto e motorini a Roma in ambito urbano sono diminuiti del 38%, i morti del 40% e i feriti del 38%. Sulle strade della Capitale, però, si contano oltre 5.000 sinistri l’anno con un veicolo a due ruote.

È quanto emerge dallo studio “La sicurezza stradale nella Capitale delle due ruote”, realizzato dalla Fondazione Filippo Caracciolo di Aci e presentato ieri dall’Automobile Club Roma, attraverso interviste su un campione di oltre 800 conducenti. Nonostante il miglioramento dei dati sull’incidentalità, emergono criticità da fronteggiare con urgenza: il 98% dei motociclisti intervistati indica le buche come primo fattore di rischio. Seguono lo stato dei tombini (81% delle risposte) e il comportamento indisciplinato degli automobilisti (64%). Quasi la metà di chi si muove in moto e scooter lungo i 5.500 chilometri di strade romane include tra i pericoli anche pedoni e ciclisti. Lo studio evidenzia pure i vizi dei rider romani: il 50% dei 393.144 veicoli a due ruote circolanti a Roma non è in regola con la revisione (secondo il Ministero dei Trasporti) e il 24% dei motociclisti dichiara di usare lo smartphone mentre guida. Il 40% ammette di superare i limiti di velocità, oltrepassare la linea continua e passare col giallo, e più del 60% dichiara di zigzagare nel traffico.

Lo studio rileva anche la scarsa consapevolezza degli utenti: il casco jet “aperto” è preferito da 67 utenti su 100, ma solo il 28% dichiara di sostituirlo in caso di incidente. Il fabbisogno di formazione è sottolineato dagli stessi motociclisti: il 76% ritiene necessario introdurre prove pratiche in circuito per il conseguimento della patente. «A Roma ogni anno muoiono mediamente 30 persone su due ruote - ha ricordato Giuseppina Fusco, vice presidente dell’Aci e presidente della Fondazione Filippo Caracciolo.

Articoli Correlati

Sparo in testa, uccisoultrà Lazio "Diabolik" Piscitelli

Fabrizio Piscitelli, ex ultrà laziale, ucciso con uno sparo in testa al Parco degli Acquedotti a Roma

Una nuova illuminazioneper Castel Sant’Angelo

Acea ha rinnovato l’impianto di illuminazione artistica di Castel Sant’Angelo

A Cinecittà World arrivail simulatore di caduta libera

: il 3 agosto Cinecittà World inaugura Fly X, una cabina di volo di ultimissima generazione, un simulatore di caduta libera