Migranti, alta tensione E' vertice a Palazzo Chigi

  • Migranti

E' tensione nel governo sui migranti: sono arrivati a Palazzo Chigi Giuseppe Conte, Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Il presidente del Consiglio e i due vice premier sono riuniti nella notte per affrontare il nodo dell'accoglienza dei 15 migranti di Sea Watch 3 e Sea Eye che li vede contrapposti da giorni. 

Sbarco. I 49 migranti delle navi Sea Watch e Sea Eye sono sbarcati a Malta. Uomini, donne e bambini, rimasti a bordo delle navi umanitarie per 19 giorni, sono apparsi stanchi ma felici. I migranti sono giunti a La Valletta a bordo di un’imbarcazione della Marina maltese e sono saliti su dei bus per raggiungere un centro di accoglienza. In base all’accordo raggiunto per risolvere la situazione, dopo lo sbarco a Malta loro ed altri migranti verranno ripartiti in otto Paesi Ue: Germania, Francia, Portogallo, Irlanda, Romania, Lussemburgo, Olanda e Italia.
Scintille nel governo
Ma la disponibilità offerta dal premier Conte per accogliere un numero ancora non precisato di migranti ha trovato l’opposizione del ministro dell’Interno Salvini che ha chiesto un vertice immediato. «La mossa del premier non la capisco, non ha senso», ha affermato Salvini riportando il fatto che i migranti sbarcati in estate in Italia non sono stati ancora redistribuiti. «Grazie ancora per le decine di migliaia di messaggi di sostegno con #SalviniNonMollare, credo che oggi la vostra e nostra voce si sia sentita forte e chiara! Io non cambio idea!», ha twittato Salvini. Il vertice cui ha preso parte anche Di Maio ha subito una serie di rinvii e di incertezze, e dopo un colloquio telefonico è stato poi fissato nella notte. 
Caso Spataro
Il Csm ha chiuso lo scontro Salvini-Spataro: «Non ci sarà alcuna pratica a tutela, perché le espressioni adoperate dal ministro non appaiono costituire critica all’esercizio della funzione giurisdizionale».

Articoli Correlati

Sea Watch, i migrantisbarcheranno a Catania

Saranno redistribuiti in sette Paesi, Italia compresa. Viminale studia “blocco” navi delle ong

È stallo per la SeaWatchmigranti ancora a bordo

Sull'indagine contro Salvini per il caso della nave "Diciotti" la Lega alza la posta: «È attacco al governo»

Migranti, verso il sìal processo a Salvini

Parlamentari sulla Sea Watch: «Fateli scendere, sono stati torturati». Salvini: «Porti chiusi»