Riaprire i Navigli? Sì Assist di Salvini a Sala

  • Milano

CITTA' È favorevole alla riapertura dei Navigli a Milano? «Assolutamente sì». Quindi si faranno? «Assolutamente sì». Due risposte convinte quelle del ministero dell'Interno e vicepremier, Matteo Salvini, a chi gli chiedeva - ieri a margine della Scuola di formazione politica della Lega - la sua opinione sul progetto di riaprire le vie d'acqua milanesi. Il tema era tornato alla ribalta dopo che il ministro M5s dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, l’altro ieri in un incontro con la cittadinanza aveva definito «una sciocchezza» la proposta e suggerito un «referendum tra i cittadini». Salvini ribatte: «L'abbiamo già fatto il referendum a Milano. I Navigli sono storia, sono cultura, sono bellezza, arte e lavoro, perché riporterebbero Milano a essere una città d'acqua, rispettando ovviamente il commercio, il lavoro e la mobilità. Lasciamo che siano i milanesi a decidere e su questo hanno già deciso», ha concluso, con un riferimento al referendum già svolto fra la cittadinanza nel 2011 e al dibattito pubblico che è stato affrontato più di recente sulle specifiche del progetto. Nella discussione, ieri, è intervenuto il sindaco Sala: «La posizione di Salvini era nota e ne abbiamo parlato anche personalmente». Quanto a Bonisoli, «lo rispetto, ma non è né un urbanista né un sociologo...». Per il sottosegretario Buffagni (M5S) la riapertura dei Navigli «non è una priorità», mentre Stefano Parisi è «assolutamente contrario».

METRO

Articoli Correlati

Legato mani e pieditrovato morto clochard

Era in un parcheggio di Linate

San Carlo, educatricecolpita da meningite

La donna, 28 anni, era impegnata nel doposcuola alla primaria. L'Ats: nessun allarme, nessuna epidemia. Nel 2019 undici casi

San Siro, la demolizione«non è l'unica strada»

Assenso «condizionato» dalla Conferenza dei servizi del Comune. Il peso del parere della Soprintendenza. Sala per la riqualificazione, contro l'abbattimento