Roma in ritiro Di Francesco rischia grosso

  • Calcio

CALCIO La Roma è in ritiro a tempo indeterminato. La decisione è stata presa nella notte dal direttore sportivo Monchi, che ha deciso di optare per la linea dura dopo il pirotecnico pareggio di Cagliari. Gli indicatori del percorso giallorosso, del resto, segnano uno stallo evidentissimo: 14 punti meno dell’anno scorso, 11 gol in più incassati rispetto alla passata stagione, senza contare i 22 punti dalla Juventus e la sfiducia, ormai, verso la conquista del quarto posto.

Il sogno Conte
Pallotta, a Boston, viene descritto come una furia: ed il tecnico abruzzese ora rischia davvero. Ma la società non vorrebbe allontanarlo, perchè il sogno Conte potrebbe (con tutte le difficoltà del caso: prima tra tutte la diversità di opinioni sul trading dei calciatori) avverarsi solo in estate, e chiamare Paulo Sousa alla guida della Roma a gennaio vorrebbe dire doverlo confermare anche a giugno (e quindi perdere Conte). Per andare avanti con Di Francesco la exit strategy sarebbe questa: vincere a Plzen nella gara (inutile) di Champions, dopodomani. Ma soprattutto vincere con il Genoa in campionato, domenica. E quindi arrivare (magari senza prendere imbarcate con la Juventus, il 22 dicembre) a gennaio, dove si riaprirà la finestra di mercato: qui Pallotta e Monchi hanno intenzione di mettere riparo alla campagna acquisti estiva. Molti i nomi sul taccuino. Uno su tutti: Piatek. Ma è chiaro che un nuovo passo falso renderebbe obbligatorio l’esonero di Di Francesco. Intanto, tra i tifosi spopola da sabato  l’hastag #DiFrancescoout. Questo è il secondo ritiro punitivo di questa stagione per la Roma: la prima voltà capito dopo il ko col Bologna del 23 settembre. Allora la decisione servì a cambiare le cose, almeno per un pò. Stavolta chissà.

Articoli Correlati

Mister, un valzeral passo di Pep Guardiola

Il mercato dei tecnici turbato dalla voce su Guardiola alla Juve. Il Manchester City smentisce

Mondiali 2022, in Qatargiocheranno 32 squadre

Nessun aumento a 48 squadre per i Mondiali di calcio del 2022 in Qatar

Roma, pista qatariotaSarà un "investimento forte"

Contatti tra il club ed il presidente del del Qatar Sports Investments e del Psg, Nasser Al-Khelaifi. Ma Pallotta smentisce