È allarme rapine otto colpi in una notte

  • Milano

SICUREZZA Una notte di rapine quella tra sabato e domenica scorsi. Otto i colpi messi a segno, sette tra Centrale e Garibaldi, mentre la settima è avvenuta in zona Ripamonti. Autori di quest’ultima quattro minorenni e un 18enne che, verso le 4,30, armati di coltello, in via Corrado il Salico hanno obbligato due ragazzi di 22 e 23 anni a consegnare smartphone e soldi. La baby gang - quattro i nati in Italia da genitori nord africani e uno, il maggiorenne, egiziano - è stata arrestata. Una vero record le rapine registrate tra le 4,18 e le 5,33 di domenica. Il primo allarme è suonato in via Pirelli, dove un 38enne è stato costretto da un uomo armato di cacciavite a prelevare contanti al bancomat e a consegnare il portafogli. Alle 4.50 in via de Tocqueville, un 30enne è stato aggredito da tre persone che gli hanno preso il telefono dopo averlo picchiato. Alle 5.17, in via Aporti,  un 19enne, minacciato con un coccio di bottiglia, ha dovuto consegnare a due individui giubbotto e cellulare. 
Un minuto dopo in viale Pasubio, rapinato del cellulare un 20enne belga. La quinta vittima è stata una ragazza 24enne, rapinata da un uomo armato di coltello. In via Vitruvio alle 5.33, un 35enne è stato aggredito da tre persone che lo hanno derubato. Infine, in piazza Lima tre donne e due uomini di origini nordafricane son state arrestate per aver rapinato una coppia a bordo del bus Notturno M25.

Articoli Correlati

L'Oasi del clochard chiudeL'appello di Furlan dei City Angels

Esperimento unico in Europa sotto sfratto

Sala scrive ai milanesi«Aumento Atm per il futuro»

Dopo il muro contro muro Regione verso l’accordo tariffario

I nostalgici del Meazza già sul piede di guerra

Sala: «Ne discuterà il consiglio comunale»