I migranti della Štivicic in prima nazionale

  • Milano/Teatro

MILANO Nella scorsa stagione teatrale hanno sbalordito pubblico e critica con  “Tamburi nella notte” di Bertolt Brecht. Ora quegli stessi giovani attori e attrici, usciti dalla classe diplomata con medaglia d'oro all'Accademia dei Filodrammatici, hanno costituito una loro compagnia, Caterpillar. Da stasera, in prima nazionale, con repliche fino al 2 dicembre, debuttano al Teatro Filodrammatici con “Fragile!”, primo testo in inglese della 41enne drammaturga croata Tena Štivicic,  tradotto da Bruno Fornasari e diretto da Eugenio Fea

Sul palco Emanuele Arrigazzi, Edoardo Barbone, Denise Brambillasca, Gaia Carmagnani, Ilaria Longo, Valentina Sichetti e Umberto Terruso raccontano sette esistenze d’immigrazione e fragilità, ambientate in una Londra madre e matrigna per chi vi approda in cerca di fortuna e condizioni di vita migliori. Una Londra, quella descritta dall’autrice nel  testo  del 2006, pre-Brexit, satura di sogni consumati e di speranze destinate ad infrangersi.

Sfilano in scena le storie di Mila, croata, che sogna di diventare un’attrice di musical,  Marko, un ragazzo serbo, che vuole diventare uno stand-up comedian, Marta, un’umile donna delle pulizie che porta con sé il suo destino nel ricordo di una vita lontana, e tanti altri altri giovani immigrati come Erik, Gayle e Tiasha (Info: teatrofilodrammatici.eu).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Il teatro viaggiada Pandora a Broadway

Il Cirque du Soleil porta “Toruk ” al Forum mentre “A Chorus Line” è al Nazionale

Franco Però rilegge i Miserabili di Hugo

Di scena da stasera al 24 febbraio al Piccolo Teatro Strehler con Franco Branciaroli

In prima nazionale Un intervento di Bartlett

Al Filodrammatici il testo tradotto da Jacopo Gassmann e diretto da Fabrizio Arcuri