I migranti della Štivicic in prima nazionale

  • Milano/Teatro

MILANO Nella scorsa stagione teatrale hanno sbalordito pubblico e critica con  “Tamburi nella notte” di Bertolt Brecht. Ora quegli stessi giovani attori e attrici, usciti dalla classe diplomata con medaglia d'oro all'Accademia dei Filodrammatici, hanno costituito una loro compagnia, Caterpillar. Da stasera, in prima nazionale, con repliche fino al 2 dicembre, debuttano al Teatro Filodrammatici con “Fragile!”, primo testo in inglese della 41enne drammaturga croata Tena Štivicic,  tradotto da Bruno Fornasari e diretto da Eugenio Fea

Sul palco Emanuele Arrigazzi, Edoardo Barbone, Denise Brambillasca, Gaia Carmagnani, Ilaria Longo, Valentina Sichetti e Umberto Terruso raccontano sette esistenze d’immigrazione e fragilità, ambientate in una Londra madre e matrigna per chi vi approda in cerca di fortuna e condizioni di vita migliori. Una Londra, quella descritta dall’autrice nel  testo  del 2006, pre-Brexit, satura di sogni consumati e di speranze destinate ad infrangersi.

Sfilano in scena le storie di Mila, croata, che sogna di diventare un’attrice di musical,  Marko, un ragazzo serbo, che vuole diventare uno stand-up comedian, Marta, un’umile donna delle pulizie che porta con sé il suo destino nel ricordo di una vita lontana, e tanti altri altri giovani immigrati come Erik, Gayle e Tiasha (Info: teatrofilodrammatici.eu).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Detenute in scena nella trilogia di Sorrentino

Da stasera a venerdì all’Elfo Puccini tre spettacoli per il progetto “Educarsi alla libertà”

Cinzia Spanò è la giudicePaola Di Nicola

All’Elfo in “Tutto quello che volevo” il processo alle baby prostitute del quartiere Parioli di Roma

Dimitri/Canessa scelgono la poesia di Carver

In anteprima nazionale da stasera a domenica al della Contraddizione “Ad esempio questo cielo”