Smog, da gennaio nuove restrizioni

  • Roma

ROMA Il Lazio segue l’esempio delle regioni padane e adotta strumenti più stringenti per abbattere lo smog. Ieri è stato siglato un accordo tra Regione e ministero dell’Ambiente per ridurre le emissioni più inquinanti nell’area metropolitana di Roma e nella valle del Sacco.

Dal primo gennaio 2019 ci saranno nuove limitazioni alla circolazione per i veicoli più inquinanti, fino ai diesel Euro3,  nelle aree più inquinate. Limitazioni che saranno progressive e che dovranno accompagnarsi a politiche per incentivare la sostituzione dei vecchi veicoli. La Regione e i comuni interessati collaboreranno anche per promuovere l’uso di mezzi alimentati con carburanti alternativi (gas ed energia elettrica) e per contenere le emissioni generate dagli impianti di riscaldamento.

L’accordo prevede lo stanziamento di 4 milioni di euro da perte del ministero dell’Ambiente e di sei milioni da parte della Regione, due dei quali disponibili da subito. Tra le altre azioni messe in campo ci sono anche incentivi per chi decide di spostarsi con i mezzi pubblici: biglietti e abbonamenti agevolati e abbonamenti agevolati per l’utilizzo di parcheggi di scambio. Saranno anche rinnovate le flotte del tpl. La Regione ha già avviato l’iter per mettere in strada 800 autobus del Cotral a basso impatto ambientale.

Articoli Correlati

"Chi ha oltraggiato Fulviosi è già condannato da sé"

Debora, vedova del ciclista derubato quando era morto: «Non provo odio»

A fuoco bus elettricoIndaga la Procura

Atac: «Decimo caso da inizio anno». Il mezzo appena rientrato in esercizio

Trovato chi rubòil portafogli al ciclista morto

Individuato chi rubò il portafoglio, prelevando col bancomat, poco dopo l'incidente mortale in via Tiburtina a Roma