Riforma del Coni l'ira funesta di Malagò

  • sport

SPORT Attacco frontale del gran capo del Comni al Governo. Lo scenario è quello del Consiglio del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) riunito ieri al Foro Italico a Roma: qui, il presidente Giovanni Malagò ha informato di un disegno di legge del governo che prevederebbe, a partire dal 2020, la riforma del Comitato olimpico e del modo in cui vengono distribuiti i fondi pubblici annuali alle attività sportive. «Questa non è la riforma dello sport italiano, non c’entra nulla. Questo è un discorso in modo elegante di occupazione del Comitato olimpico italiano- ha detto Malagò, prima di rincarare la dose: -lo stesso fascismo, pur non essendo estremamente elastico nell'acconsentire a tutti di esprimere le proprie opinioni, aveva rispettato quella che era stata la storia del Coni dall’epoca della sua fondazione».

Articoli Correlati

Premio Onesti 2017a Federica Pellegrini

Il premio Giulio Onesti per lo sport quest'anno è stato assegnato alla campionessa azzurra che ha ricordato le difficoltà della sua ultima stagione agonistica

La Puglia hub mondialedegli sport acquatici 2018

Dall'11 al 13 maggio al via il campionato italiano di Hydrofly Fim a Polignano a mare. Dal 25 al 27 maggio il mondiale di Aquabike fa tappa a Gallipoli

Con "Due di uno"su Fox Sports storie di vite parallele

È il nuovo programma di storytelling di Fox Sports condotto da Michele Dalai: da una foto celebre il racconto di chi ce l'ha fatta e di chi sarà dimenticato