Congestion charge, pronto il ricorso al Tar

  • Roma

"È compito di chi amministra le grandi città studiare delle soluzioni e stabilire oggi delle regole che valgano anche per il futuro e garantire sostenibilità alle prossime generazioni". Lo ha detto  l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Linda Meleo intervenendo in aula in merito a una delibera che contiene le linee guida per l'introduzione del congestion charge a Roma. "Questa non è una misura che vuole vessare o punire i cittadini, ma che ci consente di organizzare meglio la città e di far sì che gli spostamenti nella nostra città siano migliori".

"Pronti al Tar". "Pronto a ricorrere al Tar del Lazio il Codacons contro il provvedimento allo studio del Campidoglio che punta ad istituire un pedaggio veicolare per accedere ad una zona semi-centrale della città, la cosiddetta congestion charge". L'avviso è del Codacons. 
"Avvisiamo fin da ora l’amministrazione capitolina che in nessun caso sarà accettato un pedaggio se non sarà previsto un adeguato potenziamento del trasporto pubblico capitolino – spiega il presidente Carlo Rienzi – La congestion charge può essere infatti applicata solo se i cittadini dispongono di una alternativa, ossia se possono raggiungere le zone limitate al traffico veicolare attraverso bus, metro e tram con frequenze regolari e rapportate al fabbisogno della popolazione. In ogni altro caso si tratterebbe di una limitazione alla libertà di circolazione dei cittadini annullabile in tribunale. Per risolvere il problema del traffico, inoltre, basterebbe dislocare in strada i vigili urbani, sostituendo il comandante della Polizia Municipale che evidentemente non riesce a far lavorare a sufficienze i propri agenti, e combattere doppie file e parcheggi selvaggi che sono il reale cancro della mobilità capitolina, proprio a causa dell’assenza di controlli e multe". Altro aspetto critico, per il Codacons, "è la possibilità di penalizzare le auto di grande cilindrata, considerato che a Roma circolano milioni di auto anche di piccola cilindrata, pullman, autobus e furgoni che inquinano in maniera assai maggiore".

Articoli Correlati

San Lorenzo, crolla muroDanneggiate diverse auto

Una parte di muro esterno di Villa Mercede, a via dei Marrucini, è crollato nella notte

"Caro Babbo Natale..."Poste risponde alle letterine

All’ufficio postale di Roma Ostiense sono stati accolti oltre 70 bambini

Rifiuti, Tmb ormai chiusoIn vista l'aumento della Tari

Raggi: "Dovendo ricollocare 800 tonnellate, possibili effetti sulla tariffa"