Soudade Kaadan apre il MedFilm a Roma

  • Roma/Cinema

ROMA Ad aprire sarà oggi il film siriano “The Day I Lost My Shadow” di Soudade Kaadan in cui la Siria di oggi diventa specchio di riflessione universale sulla lotta quotidiana, la dignità e la perdita. La chiusura spetterà a Amos Gitai con “A Tramway in Jerusalem”, viaggio caleidoscopico nella Gerusalemme contemporanea.

Nel mezzo, il MedFilm Festival (a Roma da oggi fino al 18 novembre) oltre a mostre e masterclass, incontri con ospiti internazionali e conversazioni, 79 film in arrivo da 34 paesi.

Di questi 10 saranno nel concorso ufficiale e ben 8 in anteprima italiana, per un viaggio tra le due sponde del Mediterraneo, attraverso Daesh e i foreign fighters, la guerra civile siriana e l’emancipazione femminile, il diritto al lavoro e l’eredità storica del Novecento.

Tunisia e Spagna protagoniste di questa  24esima edizione.

Informazioni su www.medfilmfestival.org. 

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati

Katabuchi presenta il nuovo anime

Il 19 e il 20 arriva nelle sale “In questo angolo di mondo” vincitore del premio “Animation of The Year” alla 40esima edizione dei Japan Academy Prize

Robert De Niro torna a fare il boss in un Motel

L'attore protagonista del film diretto da David Grovic dal 26 febbraio al cinema

Kenneth Branagh passa a “Cenerentola”

Nelle sale dal 12 marzo il cartone cult della Disney con Cate Blanchett e Helena Bonham-Carter