L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

  • Roma/Musica

ROMA Sarà l'opera in un atto di Leonard BernsteinTrouble in Tahiti” a inaugurare domenica alle 19 al Teatro Palladium la 55esima edizione del Festival Nuova Consonanza. Titolo del  della rassegna 2018 è “La Musica e il suo Doppio”, oltre venti appuntamenti fino al 21 dicembre  fra Palladium, Macro Asilo, Mattatoio e Parco della Musica. 

«Il festival - spiega Lucio Gregoretti, presidente di Nuova Consonanza - vuole indagare le modalità del fare teatro musicale più interessanti e innovative presenti oggi in ambito internazionale». 

Scritta da Bernstein nel 1951 “Trouble in Tahiti” è una lettura sarcastica e critica nei confronti della società americana di quegli anni e mette in scena le dinamiche quotidiane di una tipica coppia della middle-class.

Sul palco l'Ensemble InCanto diretto da Fabio Maestri.

Fra gli altri appuntamenti spiccano i due concerti (16 novembre e 7 dicembre) dedicati a Ennio Morricone, socio di Nuova Consonanza dal 1964. Il 16 novembre al Palladium i compositori Luca Lombardi, Franco Piersanti, Carlo Crivelli e Paolo Marchettini eseguiranno in prima assoluta brani dedicati al grande musicista romano.

Altro appuntamento di spicco il 20 e 21 novembre all'Auditorium con “Serge”, coproduzione firmata con RomaEuropa festival, ispirata alla vita del coreografo Sergei Diaghilev, impresario russo che diede nuovo corso alle forme della danza. A interpretarlo saranno la compagnia Fanny e Alexander e i musicisti dell'Ensemble Kaleidoscop di Berlino.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Una festa in note per ricordare Fontanelli

Sbarca a Roma il festival “Ancora” dedicato all’artista degli Offlaga Disco Pax morto a 36 anni

Musica in piazza con l’associazione Coscioni

Fra gli ospiti del concerto di oggi in piazza San Giovanni Bosco ci sarà anche Nina Zilli

Il PalaEur si riempie di grande musica

Ad aprire la stagione Fabrizio Moro seguito, fra gli altri, dal live di Mika il 27 novembre