Petra Magoni interpreta Mozart

  • Roma/Musica

ROMA Debutto per il “Don Giovanni” di Mozart nella versione dell'Orchestra di Piazza Vittorio venerdì alle 21 al Teatro Olimpico. Lo storico ensemble multietnico, nato nel 2002 grazie a Mario Tronco e al regista Agostino Ferrente, aprirà la stagione dell’Accademia Filarmonica Romana con la messa in scena del  capolavoro mozartiano: una rilettura in chiave moderna nella quale la voce del Don Giovanni è affidata a una donna, la cantante Petra Magoni (già interprete della prima produzione del genere dell'Orchestra, “Il Flauto Magico”). 

Diretto da Mario Tronco e Andrea Renzi lo spettacolo (repliche fino al 18 novembre) immerge il Don Giovanni in un'ambientazione anni Venti, ma nello stesso tempo fortemente contemporanea, un luogo carico di energia, luce e vita nel quale i musicisti, sistemati su appositi piani sfalsati in altezza, si muovono quali protagonisti delle loro fughe musicali ed esistenziali.

Del cast fanno parte anche Hersi Matmuja, Mama Marjas e Simona Boo dei 99 Posse.

Molto ricca la programmazione 2019/19 dell'Accademia. In arrivo, fra gli altri, Moscow Classical Russian Ballet e Mummenschanz, compagnia che ha rivoluzionato l'arte del teatro visuale.

Tra febbraio e marzo, con la prima mondiale di “Alice”, torneranno al Teatro Olimpico i Momix, formidabile compagnia di ballerini-acrobati.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Elisa canta i suoi Diari Aperti

L’artista sarà in concerto mercoledì e giovedì al Parco della Musica

Con David Rodigan la Giamaica è a Caracalla

David Rodigan sarà domani sera sul palco dell’Angelo Mai per un dj set

Rancore: «La mia musica è come l’urlo di un neonato»

Il rapper ha partecipato all’ultimo Festival di Sanremo insieme a Daniele Silvestri