Spalletti chiama l'Inter all'esame di maturità

  • Champions League

CALCIO «Questa è davvero l’occasione per vedere se possiamo giocare alla pari contro chiunque». Parole sante, queste, pronunciate da Spalletti nella conferenza stampa di ieri in vista del match di stasera a San Siro contro il Barcellona (ore 21, Sky). Parole da incorniciare perché l’Inter, forse un po’ avventatamente promossa, nientemeno, ad “anti-Juve”, non deve dimenticarsi di non aver neanche visto il pallone al Camp Nou, e di essere stata umiliata, sul piano del gioco, nel modo più tremendo. Spalletti lo sa bene: «Quando si parla di Barcellona, si parla del livello più alto di difficoltà in questo gioco», e Messi (ancora incerta la sua presenza in campo da subito) «è solo la ciliegina sulla torta». Il discorso della qualificazione è delicato. L’Inter pare saldamente ancorata al 2° posto, seguita a ben 5 punti da Psv e Tottenham, ma guai a fidarsi: «Non dobbiamo mai essere presuntuosi. La qualificazione la dobbiamo ancora conquistare tutta e abbiamo ancora tre partite difficilissime», ha continuato il tecnico toscano, che mette in guardia anche dalla presunzione, in campionato, di sentirsi «più forti del Napoli», e mette bene in chiaro che «la Juve, a meno di cose incredibili, vincerà ancora il campionato».

SERGIO RIZZA
@sergiorizza

Articoli Correlati
Champions League

Ajax-Tottenham 2-3Rimonta Spurs, sono in finale

Partita incredibile alla Johan Cruijff Arena, dove il Tottenham rimonta due gol e vince 3-2 al 96’ guadagnadosi così la finale di Champions League 2019
Champions League

Liverpool-Barcellona 4-0Impresa epica: è finale

Clamorosa rimonta del Liverpool nella semifinale di ritorno di Champions League ad Anfield: 4-0 al Barça, dopo il 3-0 incassato al Camp Nou
Champions League

Tottenham, City affondatoIl Liverpool sbanca Oporto

A Manchester 7 gol: Spurs in semifinale contro l'Ajax.