Romagnoli in extremis Il Milan vince ancora

  • Campionato

CALCIO Opoku perde palla a centrocampo, il Milan scatta in contropiede con Cutrone e Suso, cincischia ai limiti dell’area davanti a Musso finché Capitan Romagnoli, con una stangata nell’angolo, risolve. Ancora lui, ancora in extremis, come contro il Genoa. Pazzesco. Ma pazzesco, anche, è che tutto questo succeda al 97’, con tanto di thriller finale a base di bandierina alzata a sproposito dal guardialinee, consultazione del Var e giusta vidimazione finale del gol. Cardiopalma.  Gol pesante, quello del Capitano, perché certifica la continuazione del percorso di “risanamento” avviato dal Milan dopo la scoppola rimediata nel derby. E perché consente ai rossoneri di agganciare il quarto posto a pari merito con la Lazio, restando in scia a Napoli e Inter (“appena” a +4).

La partita non era stata semplice, prima. Primo tempo equilibrato, con una Udinese inaspettatamente coriacea. Partita tutta scorrerie. E la preoccupazione per l’uscita dal campo di Higuain, con la schiena dolorante, al 35’. Nella ripresa, Milan più pericoloso. Al 59’ Suso spreca sparacchiando alto dopo che Castillejo, alla conclusione di una sgroppata sulla sinistra, gli aveva offerto un pallone d’oro. Ed è lo stesso Castillejo a sprecare due buone occasioni, al 76’ e al 77’. Insomma, il Milan non ha affatto “rubato” nulla. Anzi, è cresciuto e ha meritato alla distanza. E domenica prossima c’è la Juve a San Siro.

SERGIO RIZZA

Articoli Correlati

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016