Bublé: «Non mollo mai e farò un Love tour»

  • Michael Bublé

MUSICA Non lascia, anzi raddoppia. Michael Bublé smentisce i gossip sul suo ritiro dalle scene e il 16 novembre pubblicherà un nuovo cd, “Love”.

Michael, perché queste voci?
«Quando a mio figlio hanno diagnosticato un tumore, ho detto che mi sarei fermato un po’. Un tabloid ha ripreso vecchie notizie e creato il caso. Cosa di pessimo gusto».

Invece lei non molla, vero?
«No. Amo il mio lavoro, la musica, il contatto con la gente. Sono tornato e l’anno prossimo sarò in tour».

Com’è il nuovo disco?
«Un paio d’inediti e tanti classici del repertorio americano. Non sono il miglior cantante né il miglior autore del mondo, ma ho il talento di saper reinterpretare le canzoni in modo nuovo. Porto avanti l’eredità di big come Sinatra e Bennett: ho realizzato il mio sogno».

E perché proprio Love?
«Nei momenti più difficili mi son chiesto perché sono qui, che sto facendo. E l’unica risposta è stata l’amore. È il filo conduttore del cd, piccole storie per raccontare l’amore in tutte le sue sfaccettature».

Com’è nato l’album?
«Una sera ho chiamato la mia band a casa, abbiamo bevuto e parlato, poi ci siamo messi a suonare. Ed è partito tutto. Fare il disco è stato terapeutico, l’ho fatto con amore».

E sarà l’ennesimo successo…
Non importa se venderà. Una delle mie regole è non sapere di numeri, polemiche, recensioni. Non m’interessano social e like. Voglio concentrarmi sull’arte.  Svegliarmi la mattina e sentirmi onesto con me e gli altri.

 

 

DIEGO PERUGINI