Salute: al via domenica la giornata del malato reumatico

  • Prevenzione

SANITA'  Una intera giornata dedicata alla prevenzione delle malattie reumatiche, con tanto di visita gratuita ai cittadini da parte di personale specializzato. È la "Giornata Mondiale del Malato Reumatico", una iniziativa che mette al centro dell'attenzione la prevenzione e che a Roma si terrà domenica dalle 10 alle 17 in piazza San Silvestro, dove sarà appunto possibile avere screening strumentali e consulenze mediche gratuite nei presidi organizzati da ANMAR (l'associazione nazionale malatici reumatici).

Sei le patologie indagate - osteoporosi, fenomeno di Raynaud e sclerodermia, artrite reumatoide, artrite idiopatica giovanile, artrosi, spondiloartriti – sulle quali con l’ausilio di personale medico specialistico messo a disposizione dalle società scientifiche e dalle principali aziende Ospedaliere della regione Lazio, le cittadine e i cittadini potranno chiedere consulti in piazza ed essere informati.

Le malattie reumatiche colpiscono in Italia oltre 5 milioni di persone e possono essere fortemente invalidanti.Ancora poco conosciute, non hanno età e riguardano anche le fasce giovanili della popolazione e quella giovane-adulta: donne e uomini nel pieno della vita lavorativa che inevitabilmente ne è compromessa.

L'associazione nazionale malati reumatici, opera da anni con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita di chi è colpito dalle patologie reumatiche. Un impegno che si realizza con attività di sensibilizzazione ed informazione dell’opinione pubblica e delle istituzioni a vari livelli. Un supporto preziosissimo a chi ne è affetto.

E’ con queste finalità che l’associazione si è fatta promotrice anche quest’anno dell’organizzazione della Giornata Mondiale del Malato Reumatico.

All'iniziativa hanno aderito il Policlinico Agostino Gemelli, Policlinico Umberto I, l'azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini, l'Ospedale Santo Spirito in Saxia, il Campus Biomedico, il Policlinico Tor Vergata e l'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù.

Durante la mattinata in contemporanea agli screening alle ore 10.30 sarà realizzato  un focus sull'impatto delle malattie reumatiche sulla vita lavorativa dei pazienti e le ricadute sul contesto sociale. L'approfondimento - in forma di talk show - sarà moderato dal giornalista Rai Franco di Mare e vedrà la partecipazione di rappresentanti istituzionali nazionali e regionali. Tra questi il Ministero della Salute, Regione Lazio, AGENAS, SIR, INPS, oltre che di medici e associazioni di pazienti.

Al talk-show interveranno Raffaele Migliorini, dirigente medico legale Inps, Francesco Saverio Mennini, professore di economia politica e economia sanitaria, EEHTA CEIS, Facoltà di Economia Università Tor Vergata, Andrea Urbani, direttore della programmazione del Ministero della Salute, Alessandra Troncarelli, assessore politiche sociali e Welfare Regione Lazio, Silvestro Scotti, segretario generale nazionale FIMMG, Domenico Crisarà, vice segretario nazionale FIMMG, Mauro Galeazzi, presidente SIR, Luca Coletto, presidente AGENAS, Alessio D’Amato, assessore sanità e integrazione socio sanitaria Regione Lazio.

Articoli Correlati

Instagram e anoressiaUna guida per genitori e figli

Vademecum sul controverso rapporto tra il popolare social network e i disturbi alimentari

Le azalee dell'Aircin piazza contro il cancro

Quest'anno campagna dedicata ai tumori femminili

«Urologia, la prevenzione inizia fin da giovani»

Secondo gli esperti, è ancora debole la cultura in tema di malattie al maschile