Body-modification È la moda del futuro

  • MODA

ROMA. Nel corso della storia gli uomini hanno modificato i loro corpi per ragioni culturali, religiose o sociali. E, naturalmente, per esprimere se stessi. Ma cosa accadrebbe se queste modifiche potessero diventare accessori per la moda? 
Immaginiamo per esempio l’innesto di una piccola collana sotto pelle. In realtà, è già stato fatto da Kim Kardashian, che ha recentemente indossato la cosiddetta “collana di pelle”,  che parte di “Human”, una nuova rivoluzionaria linea di accessori, creata dall’artista canadese Simon Huck. Metro lo ha intervistato. 
Abbiamo già visto alcune modifiche del corpo fatte da diversi artisti. Perché A. Human è un progetto unico?
Le nostre modificazioni del corpo sono basate sulla fantasia, non su standard di bellezza esistenti. Alla mostra di New York abbiamo presentato Piedi trasformati inconchiglie, corazze alate sul seno. L’essenza delle nostre modificazioni sta nell’espressione, nella curiosità e nell’immaginazione.

E la connessione tra moda e corpo?
L’industria della moda è molto progressista. La mostra ci conferma che  che le modificazioni del corpo sono il futuro della moda attraverso la tecnologia. Potremmo cambiare i nostri corpi proprio come cambiamo i vestiti.

Ci parli della sua collezione.
È stata una sfida: provare a creare modifiche del corpo come parte della moda, non come elemento. Abbiamo utilizzato riferimenti architettonici e della moda.

 Pensa che A.Human possa diventare realtà?
Assolutamente. Penso che la moda vada avanti e che i corpi siano stati modificati per secoli con tatuaggi, piercing, ecc. Questo è un passo avanti. E abbiamo individuato  un mondo in cui puoi cambiare il tuo corpo proprio puoi cambiare il tuo abbigliamento.

 Le persone non si spaventano?
Hanno paura quando lo vedono sulle foto. Ma quando guardano da vicino il nostro lavoro, ne sono affascinati.

Luz Lancheros, Mwn

Articoli Correlati

Samanta Bullock«Creo abiti per donne in carrozzina»

La modella brasiliana, costretta sulla sedia a rotelle da quando aveva 14 anni, disegna abiti pensati con cura per chi ha lo stesso problema

Morto Jean Louis Davidinventò il taglio scalato

Jean-Luis David, grande coiffeur delle stelle, morto a 85 anni in Svizzera

Fashion, una passerellada 50 miliardi di export

Tanto vale l’export del fashion italiano. E a crescere forte sono Cina e Corea del Sud