Ronaldo si riscatta La Juve sola in vetta

  • Campionato

CALCIO Il Napoli, facendo a pezzetti il Torino, si era portato in vetta, a pari merito. Ma da ieri sera è stato ricacciato indietro, in attesa del big match dello Stadium di sabato prossimo. Riflettori, intanto, giustamente su Cristiano Ronaldo. Voleva rifarsi dopo la cacciata di Valencia ed è riuscito nel suo intento: ha siglato la prima delle due reti (all’81’) con cui, nel finale, la Juventus ha piegato un ostico Frosinone. E Bernardeschi ha chiuso i conti oltre il tempo regolamentare: 2-0 e tutti a casa.

Sicché ora la Juventus comanda la classifica sola soletta. Ha 15 punti, che fanno +3 sugli inseguitori partenopei e un lussureggiante punteggio pieno. La Signora ora guarda a mercoledì sera, quando, per il turno infrasettimanale, ospiterà il Bologna di Pippo Inzaghi, proprio ieri “rinato” affondando una inguardabile Roma.

Allegri ieri sera ha scelto una Juventus col “tridente”: ossia con Dybala alle spalle di Mandzukic e Ronaldo. Che dire di Dybala? A Sky, Allegri sottolinea che «la sua qualità, anche se può sembrare paradossale, è la corsa, ed è lì che fa vedere tutta la sua qualità. Ha bisogno di giocare, di continuità, e così crescerà di condizione. Deve rimanere sereno». Sulla partita, il tecnico della Juventus si è detto ben conscio delle difficoltà: «Ce l’aspettavamo, un Frosinone così. Aveva preso cinque gol dalla Sampdoria...Sono partite così, queste: se non le sblocchi subito, diventano complicate. Poi, a furia di tirare, di crossare, di giocare la palla dentro, siamo passati. Meritatamente».

METRO

Articoli Correlati

Dybala ora sta beneMa giocherà Costa

L'argentino non ha più dolore al ginocchio. Il Genoa allo Stadium con Piatek, il suo temibile attaccante

Per Icardi e Higuainil derby della verità

Attesissimi i due attaccanti argentini, domenica sera. Entrambi in formissima. Uno spartiacque della stagione

El Grinta Romagnoli«Moriremo per Gattuso»

Il difensore sfodera il suo temperamento in vista di Inter-Milan di domenica sera. All'Inter ottimismo per Vecino