Anche Fitch taglia le stime del Pil Italia

  • economia

Anche l'agenzia di rating Fitch ha tagliato le stime della crescita italiana per il 2018. Le ha portate all'1,2% per quest'anno dall'1,3% di giugno. Confermate invece per il 2019 e 2020 rispettivamente al +1,2% e al +0,9%. Il governo italiano "ha dato segnali conflittuali sulla sua agenda fiscale, cosa che ha creato volatilità sul mercato dei titoli di Stato", sostiene l'agenzia di rating  nel Global Economic Outlook Report. Le previsioni dell'agenzia "non incorporano misure di allentamento fiscale su larga scala". Secondo Fitch gli sviluppi sul mercato del lavoro saranno cruciali per la dinamica dei consumi nella seconda metà dell'anno. 

Ocse. Ieri era stata l'Ocse a tagliare, rivedendo al ribasso le stime del Pil italiano per il 2018 all'1,2% dall'1,4% della previsione di maggio (-0,2 punti percentuali) e lasciando per il 2019 la stima  all'1,1%. 

Articoli Correlati

L’industria va a piccoSulla Tav tempi stretti

A dicembre crollo del fatturato come non si vedeva dal 2009. Da cda Telt breve rinvio dei bandi

L'industria va a piccoMai così male dal 2009

Industria, a dicembre fatturato a -7,3%, ai minimi da novembre 2009. Sale lo spread

Dopo Moody's taglia FitchCrescita 2019 ad appena 0,3%

Fitch, le stime sul Pil italiano passano dall'1,1% allo 0,3%. "Bce riconsideri ritorno del QE"