Il piano di Bonisoli «Lirica a 2 euro per i giovani»

  • Milano/Scala

TEATRO Avvicinare i giovani all'opera lirica, al balletto e alla cultura. Con questo obiettivo il ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, durante una conferenza stampa congiunta  con il sovrintendente del teatro alla Scala Alexander Pereira, ha annunciato una iniziativa che dal prossimo anno coinvolgerà tutte le 14 fondazioni lirico sinfoniche, Scala in primis. «Anche qui, come abbiamo fatto per i musei, ci sarà la possibilità di acquistare biglietti a 2 euro per i ragazzi che vanno dai 18 ai 25 anni. Ci saranno 100 posti per loro in ogni rappresentazione» . E visto che il cartellone del Piermarini prevede 15 opere piu' 7 balletti, il conto e' presto fatto: «La Scala offrira' a 2 euro, 2200 posti" ha detto il ministro, spiegandone la genesi del progetto. «Questo e' un modo per far conoscere a tutto il mondo l'enorme patrimonio della lirica a persone che non sono abituate ad ascoltare l'opera per alcune ore».

Un «grande apprezzamento» è stato espresso anche dal presidente ANFoLS e sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino Cristiano Chiarot.

AGI

Articoli Correlati

Scala, Franco cacciatoretra neon e costumi colorati

Torna dopo 19 anni il capolavoro di Carl Maria von Weber. Chung sul podio, regia di Hartmann, costumi degli stilisti Bisovsky-Gerger

Tra Scala e Pereiramatrimonio quinquennale

Il passato non brucia più: confermato il sovrintendente. Ermolli vicepresidente. Il nuovo cda.

Robert Wilson alla Scalaporta la sua Poppea

Da domenica sarà di scena l’'ultima opera della trilogia monteverdiana