Ducati Scrambler Icon tradizione e spensieratezza

  • MOTO

MOTO Il successo dello Scrambler è il risultato di una sintesi indovinata tra tradizione e modernità. Due ruote, un manubrio largo, un motore semplice e tanto divertimento. Spensieratezza e libertà grazie al nuovo ABS Cornering Bosch che innalza ai massimi livelli la sicurezza attiva in frenata. Un successo che si rinnova col nuovo Ducati Scrambler Icon 2019. L’alluminio delle più muscolose “guance” si sposa alla perfezione con l’acciaio del serbatoio a goccia e con il vetro del nuovo faro anteriore. La moto è impreziosita da finiture quali il motore verniciato nero, le alette dei cilindri spazzolate e i cerchi ruota con lavorazioni a vista. Il motore bicilindrico a “L” Desmodue raffreddato ad aria e olio ha una cilindrata di 803 cc. E’ derivato da quello del Monster 796 è omologato Euro 4. E’ stato progettato per essere fluido e regolare a ogni regime. La potenza è di 73 CV a 8.250 giri e la coppia è di 67 Nm a 5.750 giri. Il nuovo comando frizione idraulico garantisce un azionamento più morbido mentre la leva regolabile, come quella del freno anteriore, consente di adattare alle proprie esigenze la distanza dal manubrio. Il nuovo Scrambler Icon è disponibile nel colore di lancio “Atomic Tangerine” con telaio nero e sella nera con cornice grigia e nel “’62 Yellow” con telaio nero e sella nera con cornice grigia.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Una invasione di Ducatial “Simoncelli” di Misano

Da venerdì a domenica 22 i campioni in sella. Il clou è la Race of Champions

L'universo Ducati a Misanoper il raduno internazionale

Dal 20 al 22 luglio decima edizione del World Ducati Week, il raduno che ogni due anni chiama a raccolta gli appassionati della Casa di Borgo Panigale

Un MotoGp elettricoEd EgoGp già vola

Oltre 250 chilometri l'ora, da zero a 100 fa ferma in tre secondi: è la carta di identità di EgoGP, la moto prodotta da Energica. Il mondiale nel 2019