La fame nel mondo è in continuo aumento

  • ALIMENTAZIONE

ROMA Sempre di più. Il numero di persone che soffrono la fame nel mondo continua ad aumentare e ha raggiunto quota 821 milioni nel 2017, in pratica un abitante della Terra su 9. Questo peggioramento segna una battuta d'arresto nei progressi fatti finora e riporta la situazione ai livelli di un decennio fa. L'allarme è contenuto nel nuovo rapporto su “Lo Stato della sicurezza alimentare e nutrizionale nel mondo 2018” presentato dalle cinque agenzie delle Nazioni Unite. Peggioramenti sono stati registrati anche nel tasso di obesità tra gli adulti (oltre 672 milioni, pari a uno su 8 persone), mentre qualche progresso è avvenuto nella lotta contro la malnutrizione infantile che tuttavia resta un fenomeno che colpisce quasi 151 milioni di bambini sotto i 5 anni nel mondo (22%), rispetto ai 165 milioni nel 2012. Rispetto a questo, a livello globale, Africa e Asia pesano per il 39% e il 55%, con livelli estremamente alti nel continente asiatico (un bambino su 10 rispetto a uno su 100 in America Latina).

In Italia mezzo milione di bimbi a rischio

Per l’Italia, sono quasi mezzo milione i bambini sotto i 15 anni che  hanno ricevuto aiuto per bere o mangiare, spiega Coldiretti. Sono la punta dell'iceberg della situazione di disagio in cui si trovano in Italia 2,7 milioni di persone. Si tratta di famiglie che hanno beneficiato di sostegno per mangiare attraverso l'accesso alle mense dei poveri, o più frequentemente con pacchi alimentari che rispondono alle aspettative dei nuovi poveri (pensionati, disoccupati, famiglie con bambini.

Le cause? Clima ed eventi estremi

Tra le principali cause della crescita nella fame nel mondo, il rapporto punta il dito contro i cambiamenti climatici e fenomeni estremi come siccita' e alluvioni, insieme ai conflitti e al rallentamento dell'economia. Fattori che in alcune regione del mondo hanno gia' colpito la capacita' produttiva alimentare e, in mancanza di azioni, gli esperti si aspettano un aggravamento della situazione a causa dell'aumento delle temperature.

METRO

Articoli Correlati

La guerra ai grassiaffossa il Parmigiano

L’Oms punta a chiedere ai paesi di frenare il consumo di certi cibi. Contraria la Coldiretti

Mangiamo, ma con la testaper un consumo consapevole

Obiettivo: vivere in salute e salvare il Pianeta. Si può? Sì, ecco come fare

Una colazione da reper mantenersi in forma

Il primo pasto della giornata è fondamentale, secondo gli esperti di alimentazione