In aumento su Facebook il traffico "illegale"

E' in aumento il traffico illegale di animali selvatici tramite Facebook. Lo rileva Traffic (Trade Records of Flora and Fauna in Commerce), network internazionale di monitoraggio sul commercio di specie di flora e fauna protette. Dal 2016 al 2018, il numero di persone o gruppi che postano su Facebook vendite illegali di animali è raddoppiato da 106.111 a 203.445, secondo Traffic. "Il crescente commercio on line di animali selvatici pone ulteriore pressione sulle già minacciate specie non native per le quali non è attualmente prevista alcuna tutela o regolamentazione", ha detto ala Bbc Kanitha Krishnasamy, direttore regionale di Traffic per il sud-est asiatico. Il social media ha precisato, sempre alla Bbc, che tale pratica viola gli standard di Facebook e che "tale materiale viene rimosso non appena se ne viene a conoscenza".

Articoli Correlati

Intera famiglia aggreditadai pitbull di casa

Padre, madre e due figli azzannati appena hanno aperto la porta

Cina riapre commerciodelle ossa di tigre

Via libera anche al corno di rinoceronte. Protesta il Wwf: «Scelta gravissima»

Indagine sulla mortedel cavallo al Palio

La procura di Siena ha aperto un fascicolo contro ignoti. Arriva anche l'esposto del Codacons