Tumore al retto in aumento Chirurgia mininvasiva, c'è l'Academy

  • sanità

ROMA Un progetto di formazione unico in Italia nato per favorire la diffusione delle metodologie mini invasive le migliori disponibili dal punto di vista dell’efficacia e dell’efficienza nel trattamento chirurgico del tumore al colon. È questo l’obiettivo della prima Academy di Chirurgia Mininvasiva del Colon (Colon MIS Academy), promossa dall’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani in collaborazione con Johnson & Johnson Medical SpA e che è stata presentata a Roma.

 
Il progetto punta a colmare il ritardo dell’Italia rispetto ai paesi più avanzati, come la Gran Bretagna, nella quale vi è una delle più alte percentuali di procedure laparoscopiche per patologia del colon in Europa e che si è dotata di un programma nazionale di formazione dedicato specificamente a questa metodologia (LAPCO). Ogni anno nel nostro Paese si eseguono infatti circa 30.000 interventi di chirurgia per il tumore maligno del colon retto, la patologia oncologica a maggiore insorgenza nel 2017 in Italia con 53.000 nuove diagnosi stimate, e gli ultimi dati del Programma Nazionale Esiti (PNE), pur indicando un andamento crescente degli interventi di chirurgia del tumore maligno del colon con approccio laparoscopico, segnalano una penetrazione pari solo al 35% circa.

Questo malgrado la laparoscopia sia la tecnica con il maggiore rapporto costo-efficacia e rappresenti da anni, nel resto d’Europa, la procedura chirurgica preferita, consolidata e validata dalle evidenze clinico-scientifiche con vantaggi ampiamente dimostrati (risultati clinici ottimali, riduzione del 27% delle giornate di degenza, meno complicanze, meno perdite ematiche, meno analgesici contro il dolore). Un ritardo ancora meno accettabile viste le molte eccellenze della chirurgia italiana attive nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecniche mini invasive.
 
La Colon MIS Academy nasce così per offrire un contributo nello sviluppo di una metodologia standardizzata di formazione avanzata in chirurgia colica mini invasiva, con l’obiettivo finale di favorire la diffusione - ormai indispensabile – di questo trattamento chirurgico su tutto il territorio nazionale e far sì che i pazienti accedano allo standard di cura migliore ed in linea con l’evidenza clinica più recente, con importanti benefici sulla loro qualità della vita.

«I pazienti italiani non sono tutti uguali, non essendo garantita a tutti la stessa qualità delle cure e attraverso la formazione avanzata dei chirurghi, la Colon MIS Academy nasce proprio per promuovere un deciso miglioramento nell’ambito della cura di una forma tumorale ad elevata insorgenza   - ha commentato Pierluigi Marini , presidente Acoi (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani).

 

Articoli Correlati

Le famiglie poverea corto di salute

Spesa ridotta all’osso e limitata ai farmaci invece che a cure e prevenzione

Ricoperta di formichesospesi i sanitari

La ministra Grillo dispone un'ispezione dei Nas. Il governatore De Luca: «Rigore assoluto»

Visite dermatologichenuove regole al San Gallicano

Al via da luglio a nuove regole di accesso alle visite dermatologiche. L’obiettivo è assicurare l’esecuzione di visite in tempi certi ai pazienti