Abbattuto orso polare che aveva attaccato turisti

  • svalbard

Un orso polare è stato abbattuto in Norvegia, nell'arcipelago delle isole Svalbard, dopo aver ferito un uomo. L'episodio è avvenuto ieri. L'uomo, 40 anni, impiegato della compagnia tedesca Hapag-Lloyd Cruises, lavorava sulla nave MS Bremen ed era a bordo con un gruppo di turisti, diretti verso la costa. Poco dopo lo sbarco un orso polare l'ha attaccato "inaspettatamente" alla testa. "L'orso è stato abbattuto da un altro dipendente, che era sull'imbarcazione", ha spiegato il commissario Ole Jakob Malmo, dell'isola di Spitzberg, dove è avvenuto l'incidente.

Autodifesa. La compagnia Hapag-Lloyd Cruises ha parlato di un atto di "autodifesa". "Ci dispiace molto per questo incidente", ha dichiarato Moritz Krause, portavoce della società. L'uomo ferito è ora ricoverato e non è in pericolo di vita. Sulle isole Svalbard, il cui 60% è ricoperto di ghiaccio, vivono più orsi polari che uomini, circa 3.000 esemplari. Tutte le imbarcazioni che viaggiano nella zona sono obbligate ad avere a bordo delle guardie per proteggere i turisti dagli orsi, durante i tour organizzati.