Rottamazione cartelle, ultimi giorni per la quarta rata

  • Fisco

Ultimi giorni per effettuare il pagamento della quarta rata della Definizione agevolata prevista dal decreto legge 193/2016 la cui precedente scadenza (30 aprile 2018) è stata posticipata dalla legge al 31 luglio 2018. Per i contribuenti che hanno aderito alla Definizione agevolata, la legge prevede il pagamento del solo importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. È possibile pagare presso la propria banca, agli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill, con il proprio internet banking, agli uffici postali, nei tabaccai aderenti a Banca 5 SpA e tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione e con l'App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa e, infine, direttamente agli sportelli.

Termine ultimo. Si ricorda che il 31 luglio è anche il termine ultimo per pagare la prima o unica rata della cosiddetta rottamazione bis, la definizione agevolata delle cartelle prevista dal decreto legge 148/2017, per i debiti affidati alla riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. Stessa scadenza per il pagamento del saldo delle rate scadute al 31 dicembre 2016 di eventuali piani di rateizzazione in essere al 24 ottobre 2016 che interessano i debiti contenuti nella dichiarazione di adesione alla “rottamazione bis”.

G.B.

Articoli Correlati

Spunta un condonoanche per Imu e Tasi

Emendamento presentato dalla Lega al decreto fiscale. Riguarderebbe gli anni dal 2000 al 2017

"La Flat tax ci saràMa non faremo tutto in 6 mesi"

Il vicepremier Matteo Salvini: "Una forte riduzione delle tasse ci dovrà essere"

"Flat tax? La studiamo"Né manovra né patrimoniale

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria