Grecia assediata dal fuoco Decine i morti, migliaia sfollati

  • Grecia

Drama incendi in Grecia. La costa orientale dell'Attica è devastata da roghi spaventosi che finora hanno causato più di 60 morti e oltre 156 feriti, molti dei quali sono gravi. Tra le vittime ci sono bambini. Il premier greco Alexis Tsipras ha dichiarato lo Stato d'emergenza e tre giorni di lutto nazionale, assicurando che "nulla resterà senza risposta". Mentre Atene è assediata dalle fiamme, si cerca di capire l'origine dei roghi: non si esclude la mano dell'uomo, dolosa o colposa. 

Vittime. La maggior parte delle vittime sono state trovate intrappolate nelle case o nelle automobili, nel tentativo di fuggire, anche buttandosi in acqua. Migliaia di persone, con i corpi neri dalla fuliggine, si sono riversate sulle spiagge o sono salite su imbarcazioni per sfuggire alle fiamme. Navi militari sono state dislocate lungo le coste delle zone colpite, per evacuare via mare la gente intrappolata dai roghi. Vittime sono state trovate abbracciate l'una all'altra sulla spiaggia di Argyri a Mati: i corpi, tra i quali quelli di bambini, giacevano a una trentina di metri dal mare, nelle vicinanze di un ristorante molto frequentato. Nello stesso punto sono state trovate decine di automobili carbonizzate.    Cinque persone che si erano gettate in mare per sfuggire agli incendi che li avevano circondati nei pressi di Rafina, a Nord di Atene, sono state salvate da una nave traghetto. Migliaia di persone, tra le quali molti turisti, sono state evacuate. Al momento, ci sono ancora 3 fronti aperti nella regione dell'Attica, ma roghi minacciano anche altre zone del Paese, in particolare a Corinto, nel Peloponneso e nell'isola di Creta. A rendere difficile il lavoro dei vigili del fuoco e' il forte vento. 

Aiuti.    Il portavoce del governo, Dimitris Tzanakopulos, ha annunciato per oggi l'arrivo di Canadair dalla Spagna e di una sessantina di pompieri da Cipro. Oltre a loro, aiuti sono stati offerti anche da Israele, Italia, Francia, Bulgaria, Germania e Polonia. Offerte di aiuto anche dalla Turchia, in una telefonata del ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, al collega greco, Nikos Kotzias.  Anche il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiamato il premier Alexis Tsipras, una mossa dal grande valore diplomatico, considerando i rapporti storicamente non idilliaci tra i due Paesi e le frequenti tensioni nelle isole dell'Egeo.  Il premier Giuseppe Conte ha offerto l'invio di due Canadair. La Farnesina ha fatto sapere, tramite Twitter, che è al lavoro "per verifiche con autorità locali ed assistenza ai connazionali". L'ambasciatore italiano ad Atene, Efisio Marras, ha parlato di "scene raccapriccianti, dodici ore di inferno, partite da ovest ma poi a causa del vento i danni maggiori si sono registrati sulla costa est dell'Attica". 

Articoli Correlati

L’ex premier grecoferito da pacco bomba

L'esplosione è avvenuta a bordo dell'auto blindata di Lukas Papademos. Ricoverato in ospedale, è fuori pericolo

Grecia, riforme palliativeC’è ancora molto da fare

Metro ha chiesto a due esperti cosa sta succedendo inGrecia con le nuove riforme egli spiragli europei

Spiraglio dall’Europa sul debito della Grecia

L’Eurogruppo non assume decisioni ma mette in programma lo studio di misure per alleggerire il debito di Atene