Migranti, Italia isolata Da Salvini querela a Saviano

  • Migranti

Roma La missione militare dell’Unione Europea per lottare contro i trafficanti di esseri umani al largo della Libia, Eunavfor Med Sophia, è a rischio dopo che il governo italiano ha notificato ai partner la sua intenzione di non applicare più le regole attuali sui migranti salvati in mare dalle imbarcazioni che partecipano all’operazione, quelle disposizioni che individuano esclusivamente l’Italia come luogo di sbarco. Nella riunione di mercoledì del Comitato Politico e di Sicurezza (Cops), l’Italia è però rimasta totalmente «isolata», ha spiegato una fonte europea. Alcuni Stati membri avrebbero minacciato di ritirarsi. Nel frattempo la Commissione sta lavorando a un meccanismo provvisorio che possa essere messo in pratica rapidamente per coordinare gli sbarchi di imbarcazioni che arrivano durante l’estate, prima che possa essere istituito un sistema completo nel contesto della riforma del sistema di asilo comune europeo, ha detto una portavoce dell’esecutivo comunitario. Ma l’altro elemento centrale saranno i “centri sorvegliati”, dove dovrebbero essere trasferiti i migranti salvati in mare. 
È scontro in Italia: il ministro Salvini (su carta intestata del Viminale) ha querelato lo scrittore Saviano per averlo definito «ministro della malavita»- «lede l’onore mio e del ministero, quando è troppo è troppo», spiega Salvini. Saviano non recede: «Oggi non bisogna arretrare di un passo davanti a un potere che ha il terrore  dei testimoni oculari delle nefandezze che si consumano nel Mediterraneo».

Articoli Correlati

Da Open Armsno all’Italia, va in Spagna

L’ong rinfocola lo scontro col governo italiano dopo il salvataggio della donna alla deriva

Tra ong e governonuovo scontro sui soccorsi

L’ong Proactiva accusa i libici di aver lasciato affogare migranti. Per Salvini è una fake news

Migranti a PozzalloL'Europa si divide

I paesi dell'ovest aprono alla redistribuzione, quelli dell'est chiudono