Al Flowers Festival arrivano Noyz e Coez

  • Torino/Musica

TORINO Tanta voglia di rap al Flowers Festival. Stasera la rassegna in corso nel parco della Certosa di Collegno ospiterà un nome di culto come Noyz Narcos. Un veterano del settore che a 38 anni vanta una carriera all'insegna della coerenza sul filo di un rap duro e poetico al tempo stesso, senza compromessi. 

Dal vivo (ore 21, euro 15; ospiti Kaos One ed Ensi) proporrà i suoi piccoli grandi classici e le novità del nuovo cd Enemy, che forse potrebbe anche essere l'ultimo della sua storia: «Forse smetto coi dischi. Ne ho fatti tanti, ora potrei dedicarmi ad altro. Tipo riprendere a fare il tatuatore o aprire un locale all'estero. Però continuerò col live, il repertorio non mi manca», ha spiegato.

In scaletta ci sarà il singolo Sinnò me moro, in cui omaggia Gabriella Ferri: «Sono cresciuto coi suoi vinili che giravano per casa. Gli stornellatori romani sono vicini ai rapper, non scrivono solo d'amore, ma anche di storie quotidiane». 

E domani si proseguirà con un altro big, Coez, che propone un originale incontro fra rap, pop e canzone d'autore. Per l'occasione porterà il Faccio un casino tour, un live baciato da un grande successo, con tutte le date “sold out” in anticipo. Non fa eccezione l'appuntamento di Collegno, tutto esaurito già da tempo. 

In alternativa, stasera al Monfortinjazz c'è da ascoltare un superclassico della musica brasiliana come Gilberto Gil, che a 40 anni di distanza rievoca e celebra Refavela, disco dedicato alle favelas e uno dei suoi progetti più apprezzati. 

DIGEO PERUGINI

Articoli Correlati

Il cuore pop di Giorgia batte al Pala Alpitour

Il tour prende il nome dal suo cd composto da cover

Coma_Cose al Concordia: «Ci piace contaminare»

Il duo presenta l’album d’esordio “Hype Aura”

Elisa riempie il Lingotto per tre sold out

L’artista giuliana canterà live i brani tratti da “Diari aperti” e molti dei suoi vecchi successi