Un salto nell’utopia con David Byrne

  • Milano/Musica

MILANO Un lunedì per palati fini con una serie d’appuntamenti all’insegna della qualità. Agli Arcimboldi arriva David Byrne (ore 21, da euro 57.50), già leader di una storica band come i Talking Heads e poi apprezzato ed eclettico solista. Un artista colto e geniale, sempre pronto a nuove avventure e contaminazioni stilistiche. Anche per questo rifiuta da sempre l’ipotesi di “reunion” del vecchio gruppo, di cui però dal vivo ripropone spesso le pagine migliori.

Così sarà anche in questo American Utopia Tour, che ha definito «lo spettacolo più ambizioso che abbia mai fatto dai concerti che furono ripresi per Stop Making Sense».

In scaletta ritroviamo, infatti, classici dei TH come Once In A Lifetime e Burning Down The House assieme a brani solisti più recenti. 

Per gli appassionati di jazz, invece, da non perdere il set  a Villa Arconati, che vedrà il grande pianista Chick Corea con la sua Akoustic Band, mini-gruppo di virtuosi con John Patitucci al basso e Dave Weckl alla batteria, colleghi e amici di lunga data (ore 21, da euro 42.50).

Preferite il blues? Ecco al Carroponte i Supersonic Blues Machine, supergruppo formato da Lance Lopez, Fabrizio Grossi  e Kenny Aronoff: per l’occasione ci saranno due ospiti speciali, il barbuto Billy F. Gibbons degli ZZ Top e il nostro Puma di Lambrate Fabio Treves (ore 21, euro 28.75).

Nell'attesa, alle 18.30 al Mondadori Megastore Duomo, il bluesman Mike Sponza presenta live il nuovo album Made In The Sixtie.

Annullato, invece, il live di Mavis Staples al Magnolia. 

DIEGO PERUGINI

 

Articoli Correlati

Paolo Conteper l’AIRC e Jazzmi

L’avvocato astigiano sarà agli Arcimboldi per due live di cui uno per la ricerca contro il cancro

Samba-trap firmatoda Achille Lauro

Il rapper con il suo produttore Boss Doms presentano stasera all’Alcatraz “La morte del cigno”

L’Ensemble of Chicago apre Jazzmi 2018

Per l’edizione 2018 concerto al Teatro dell’Arte, quartier generale del festival